É opera del Maestro Lello Esposito la medaglia della prossima maratona di Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si è svolta ieri 5 settembre 2022, presso Palazzo San Giacomo – sede del Comune di Napoli, la conferenza stampa per la presentazione della medaglia, raffigurante la Sirena Partenope, che sarà consegnata agli atleti – sul traguardo di ciascuna delle distanze previste – all’importante evento sportivo programmato per l prossimo 23 ottobre: la seconda edizione della Italiana Assicurazioni Neapolis Marathon. Gara Internazionale con partenza ed arrivo in Piazza del Plebiscito.

Questo importante appuntamento podistico, organizzato con tutte le sue forze dalla SSD Neapolis Marathon – società avente l’ unico scopo di rappresentare l’amata città – che, come precisato nel corso della conferenza dal suo Presidente Maurizio Marino, è composta “da Presidenti di altre società uniti per compiere un’impresa non facile: una maratona nella complessa città di Napoli”, sarà celebrato attraverso una bellissima medaglia realizzata dall’artista napoletano – noto in Italia e in tutto il mondo – Lello Esposito.

Lo scultore e pittore partenopeo, che ha scelto quale sede del proprio atelier e laboratorio le scuderie del suggestivo e prestigioso Palazzo San Severo, è – come molti sapranno – anche l’autore del famoso busto di Pulcinella in bronzo, donato al Comune di Napoli nel 2012 e collocato a 2 km da Piazza del Plebiscito, in Vico Fico al Purgatorio, quasi all’angolo con via dei Tribunali.

    Alla convention erano presenti il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi; l’assessore allo Sport, Emanuela Ferrante; la presidente del consiglio comunale, Enza Amato; il presidente della commissione consiliare allo Sport, Gennaro Esposito; l’area manager Sud Italia di Italiana Assicurazioni, Armando Ciociola; il presidente del comitato regionale della Fidal, Bruno Fabozzi; il presidente della Neapolis Marathon, Maurizio Marino.

    Prima di dare il via alla serie d’interventi abilmente coordinati dall’addetto stampa della Neapolis Marathon, Aniello Sammarco, il Maestro, Lello Esposito, a suggello del patrocinio dell’Istituzione partenopea all’importante gara che percorrerà le strade napoletane, ha insignito il Sindaco, Gaetano Manfredi della medaglia con l’effigie identitaria della città di Napoli. Il primo cittadino nell’indossare l’importate trofeo ha espresso soddisfazione ed il proprio ringraziamento all’organizzazione.

    Anche il campione Patrizio Oliva, presente alla cerimonia, ha elogiato l’opera del Maestro Esposito ed ha nel contempo rimarcato come l’evento maratona sia capace di dare lustro alla Napoli sana – e favorire il turismo sportivo – nonché combattere i venti di una spirale di criminalità che affligge nuovamente la città:

    ” Sono felicissimo di essere presente, una maratona così importante aveva bisogno di un grande scultore. Questa maratona è internazionale ed è una risposta a quello che stiamo subendo da parte della criminalità che sta di nuovo minando la nostra città. Una manifestazione che fa arrivare un turismo sportivo che porterà atleti, sportivi e tifosi e che ci permetterà di rispondere proprio a questa criminalità.”

    L’originale protagonista della partecipata conferenza di ieri, è destinata dunque a fare il giro dell’Italia e del mondo. Come infatti è stato affermato dal Presidente Maurizio Marino, ben 27 nazioni saranno presenti alle griglie di partenza e le strutture ricettive della città risultano già quasi tutte piene, mentre la macchina dell’organizzazione si sta impegnando per ospitare al meglio chi, dall’estero e da ogni parte d’Italia, sta continuando a far pervenire la propria iscrizione per correre a Napoli, che mostra di meritare essa stessa il particolare entusiasmo dei podisti, convinti estimatori della città oltre che della competizione.

    Concetto peraltro confermato dal Sindaco di Napoli nel suo intervento in cui ha indicato la Italiana Assicurazioni Neapolis Marathon, e la sua medaglia celebrativa, come l’occasione di una Napoli capitale dello Sport e della Cultura:

    “Bellissima iniziativa che mette insieme lo sport come grande elemento di partecipazione e unione tra le persone. L’arte rappresentata da un grande artista napoletano con una rappresentazione anche identitaria della città, la sirena Partenope, un messaggio che noi da Napoli mandiamo in tutto il mondo. Perché avremo partecipanti che vengono da tante nazioni oltre che da tutta italia. Di una Napoli capitale dello sport ma anche capitale della cultura. Mettiamo insieme questi due elementi che sono la caratteristica della nostra città.”

    E allora sulle scia di quanto affermato dall’autore Lello Esposito che ha intravisto nella Sirena Partenope, immagine simbolo della medaglia, “zampe e piedi forti per correre e ali per volare, quindi per correre veloce”, non rimane che esprimere un caloroso in bocca al lupo all’ SSD Neapolis Marathon, per il suo ammirevole impegno nell’organizzazione ed il prossimo svolgimento dell’evento, ma anche a quanti si stanno allenando per affrontare , il 23 ottobre 2022, la distanza regina delle competizioni podistiche, la maratona, e a chi si dedicherà alla mezza maratona.

    A tutti gli atleti va dunque rivolto l’augurio per un’onorevole conquista di questo trofeo tanto rappresentativo della storia, la bellezza, la dignità di Napoli e del suo popolo.

    Da venerdì 21 ottobre verrà allestito il Villaggio presso il quale si svolgeranno tutte le attività collaterali all’evento e gli atleti potranno ritirare il proprio pettorale. Piazza del Plebiscito sarà sede anche della partenza sabato 22 ottobre della Neapolis Fast Walk, una passeggiata per camminatori che saranno impegnati in un percorso che toccherà importanti siti come il Museo Mann ed i giardini del Museo di Capodimonte attraverso vicoli, scale e suggestivi paesaggi della città di Napoli.

    Annamaria Cafaro

    @RIPRODUZIONE RISERVATA


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Mille persone coinvolte nel progetto SCINN: corsi sportivi gratuiti, laboratori e formazione

    Sport gratuiti, rigenerazione sociale e riqualificazione di diversi spazi....
    DALLA HOME

    Mille persone coinvolte nel progetto SCINN: corsi sportivi gratuiti, laboratori e formazione

    Sport gratuiti, rigenerazione sociale e riqualificazione di diversi spazi. A Napoli chiude SCINN, Sport Comunità Integrazione Nuove Narrazioni, progetto promosso da una rete di associazioni, scuole e altre realtà con capofila la onlus NEA Napoli Europa Africa e sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD. In tre anni sono stati...

    Napoli: trattamenti medici con dispositivi non a norma, la scoperta in un centro estetico

    Scoperta shock a Napoli: un centro estetico praticava trattamenti medici non a norma, mettendo a rischio la salute dei clienti. A documentare la situazione e renderla nota al grande pubblico è stato Luca Abete di 'Striscia la Notizia', portando alla luce un caso inquietante. L'inchiesta di Abete ha rivelato che...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE