Garante carceri Campania: “Politica parli dell’emergenza”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Carceri in Campania sempre più problematiche: celle senza un bagno, un educatore ogni 231 detenuti, 69 tentativi di suicidi e 5 suicidi, 12 milioni di euro fermi da cinque anni e destinati alla ristrutturazione di 4-5 padiglioni.

Samuele Ciambriello, garante dei detenuti della Campania ha rivolto un appello a deputati, senatori, canditati, consiglieri regionali ad entrare nel carcere di Poggioreale per riportare al centro del dibattito politico l’emergenza carceri.

In diversi, oggi, hanno accettato, dal Pd al M5S a Italexit. “Hanno risposto ad un appello che stiamo facendo come garanti in tutta Italia per mettere nell’agenda politica il tema delle carceri e della giustizia – ha detto all’uscita Ciambriello, accompagnato anche dai garante di Napoli, Pietro Ioia, e di Caserta Emanuela Belcuore – Il problema, come dice il mio leader papa Francesco, e’ che nemmeno in questo periodo parlano dei suicidi.

    Sono rimasti sconvolti delle celle fatiscenti senza bagno, senza niente, dei ritardi, ammessi dallo stesso direttore, sui 12 milioni che ci sono e che dovrebbero servire per ristrutturare almeno quattro padiglioni, del fatto che qui dentro c’e’ un educatore ogni 231 detenuti, hanno ascoltato storie rispetto a magistrati che non rispondono a lettere da sei mesi. C’e’ una responsabilita’ collettiva sul carcere.

    Abbiamo incontrato persone con problemi psichiatrici, qui ci sono due psichiatri, c’e’ una legge regionale che dice ogni 500, ce ne dovrebbero essere cinque. Soltanto l’anno scorso in regione Campania 69 tentativi di suicidio e 5 suicidati”. Della delegazione hanno fatto parte Paola Nugnes, coordinatrice della componente ManifestA al Senato; Raffaele Bruno M5S, Paolo Siani del Pd Doriana Sarli e Cinzia Leone di Insieme per il futuro, i consiglieri regionali Diego Venanzoni e Loredana Raia. Presenti anche all’esterno del carcere Dario Vassallo per M5S e Francesco Amodeo, Italexit. Al presidio presenti anche rappresentanti di associazioni che hanno urlato ‘basta suicidi’ e hanno chiesto, tra l’altro, la riapertura di reparti per la cura del cancro.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Legambiente: la Campania è leader nell’eolico con oltre il 15% della produzione nazionale

    La Campania si conferma area di punta nel comparto eolico, contribuendo per oltre il 15% all'intera produzione eolica nazionale. È quanto emerge dal dossier "Qual...

    Tre omicidi in 10 giorni, maxi blitz a Castellammare e Torre Annunziata

    Tre omicidi in 10 giorni, un fermo e un maxi blitz a Castellammare di Stabia e Torre Annunziata.E' questo il bilancio della recrudescenza di...

    Voragine Vomero: l’assessore Armato incontra la famiglia dei turisti coinvolti nell’incidente

    Incontro questa mattina tra l'assessore al Turismo e alle Attività produttive del Comune di Napoli, Teresa Armato, e la famiglia di turisti coinvolti nell'incidente...

    Camorra: stesa a Pianura contro la casa del boss Antonio Carillo

    Napoli. Prima l'incendio di uno scooter parcheggiato in strada e poi una stesa di avvertimento. Torna la paura, tornano gli spari in via Evangelista...

    Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

    Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE