Detenuto protesta sul tetto del carcere di Salerno

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Nuovi problemi di sicurezza nel carcere di Salerno”. A denunciarli e’ stato il segretario generale del Sindacato autonomo polizia penitenziaria, Donato Capece, che ha reso nota sia la protesta inscenata da un detenuto che l’introduzione nella casa circondariale di sostanze stupefacenti.

Nel primo caso, spiega Capece “l’uomo ha attuato una paradossale e pericolosa protesta salendo sul tetto del carcere e solamente grazie al pronto e tempestivo intervento dei poliziotti penitenziari la situazione e’ rientrata. Pare – secondo Capece – che il detenuto in questione avesse impropriamente accumulato in cella un consistente quantitativo di tabacco ed il legittimo sequestro da parte degli agenti lo ha indotto alla folle decisione di salire sul tetto.

E’ una situazione che gia’ si era verificata dieci giorni fa con altro ristretto, ed anche questo evento critico accaduto nel carcere di Salerno e’ favorito da una assurda linea di condotta dell’amministrazione penitenziaria regionale che non trasferisce in altre sedi chi, con i suoi comportamenti violenti e provocatori, crea seri problemi di ordine e sicurezza”.



    Capece, inoltre, ha reso noto che sempre nel carcere di Salerno “il personale di Polizia Penitenziaria addetto ai colloqui dei detenuti ha scoperto familiari e ristretto in possesso di sostanza stupefacente, furtivamente introdotta nel penitenziario salernitano”. Per il Sappe, “altro grave problema e’ la consistente presenza di detenuti con problemi psichiatrici” che “e’ causa da tempo di gravi criticita’ per quanto attiene l’ordine e la sicurezza delle carceri del Paese.

    Il personale di Polizia Penitenziaria e’ stremato dai logoranti ritmi di lavoro a causa delle violente e continue aggressioni. Ed e’ grave che, pur essendo a conoscenza delle problematiche connesse alla folta presenza di detenuti psichiatrici, le autorita’ competenti non siano ancora state in grado di trovare una soluzione.

    Se i vertici del ministero della Giustizia e del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria non sono in grado di trovare soluzioni alla gravissima situazione delle carceri italiane ed alla tutela degli appartenenti al corpo di Polizia Penitenziaria devono avere la dignita’ di dimettersi”, conclude Capece.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Quirinale 5.0: la sede del Presidente della Repubblica diventa digitale

    L’Agenzia del Demanio e il Segretariato generale della Presidenza della Repubblica realizzeranno il progetto “Quirinale 5.0”, con lo scopo di conservare e valorizzare uno complesso immobiliare unico al mondo, espressione della storia della Repubblica italiana. Il progetto prevede la digitalizzazione di tutti gli uffici, sale di rappresentanza, beni di importanza storico-artistica presenti presso la sede del Presidente della Repubblica, attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative, tra cui la BIM – Building information modeling, indispensabile per precisi...

    Pirateria: dal Tribunale di Campobasso la prima condanna per la truffa del ‘pezzotto’

    Il Tribunale di Campobasso ha emesso una condanna di 2 anni e 20 giorni di reclusione, pena sospesa, insieme al pagamento di una multa di 15mila euro per un uomo di 38 anni residente a Isernia. L'uomo è stato riconosciuto colpevole di truffa aggravata per la diffusione illegale, attraverso internet, di contenuti televisivi di pay-TV, compresi quelli di piattaforme come Sky e Amazon, nota pratica come "pezzotto". Il giudice monocratico Candigliota ha pronunciato la sentenza,...

    Stasera in Tv: la programmazione di questa sera 28 febbraio 2024.

    Ecco la programmazione di questa sera, 28 febbraio 2024, sui principali canali italiani: Rai 1: alle 21:30 "La Tv fa 70" con il ritorno di Massimo Giletti Rai 2: alle 21:20 "Mare Fuori 4 - Questione di scelte" Rai 3: alle 21:20 "Chi l'ha Visto" Rete 4: alle 21:20 "Fuori dal coro" Canale 5: alle 21.20 "Grande Fratello" Italia 1: alle 21.20 "Taken 3- L'ora della verità" La 7: alle 21:15 " Una giornata particolare - I medici la congiura dei...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE