Vico Equense, picchia nonno e zio per i soldi: arrestato un 28enne

SULLO STESSO ARGOMENTO

Vico Equense. Picchia nonno e zio per i soldi: arrestato un 28enne tossicodipendente.

I carabinieri della stazione di Vico Equense hanno arrestato per lesioni personali e violazione di domicilio un 28enne vicano già noto alle forze dell’ordine.
I militari – allertati dalla centrale operativa – sono intervenuti in un’abitazione del centro cittadino dove era in corso una violenta aggressione. Il giovane si era introdotto nella casa del nonno e dello zio e dopo aver incassato un rifiuto all’ennesima richiesta di soldi ha cominciato a distruggere mobili e oggetti nell’abitazione. I parenti hanno cercato di calmarlo ma il 28enne si è scagliato anche contro di loro con calci e pugni. Tutto sotto lo sguardo atterrito di alcuni bambini che erano nell’abitazione.

La violenta aggressione è continuata fino all’arrivo dei carabinieri che, con non poche difficoltà, hanno bloccato il 28enne e lo hanno ammanettato.

    Il giovane è ora in attesa di giudizio mentre nonno e zio sono dovuti ricorrere alle cure dei medici. Ad avere la peggio lo zio del 28enne al quale sono state diagnosticate ferite lacero contuse su tutto il corpo con una prognosi di sei giorni di guarigione.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE