La suora e le ragazze di Mare fuori. Arcigay Napoli: “Fa tenerezza è di un’altra epoca”. VIDEO

SULLO STESSO ARGOMENTO

Lo definisce un “atteggiamento omofobo” ma Antonello Sannino, dell'Antinoo , nella reazione della suora che divide due donne che si baciavano, non vede cattiveria: “Non ho visto una reazione aggressiva ma perfino stupita, sembra una signora uscita da un'altra epoca”. E aggiunge: “Fa persino quasi tenerezza, è un po' come se fosse stata catapultata in una epoca che non è la sua”.

Cita il film ‘Non ci resta che piangere' e Massimo Troisi. “E' un po' come quando Troisi si trova nel Medioevo e incontra Leonardo Da Vinci che gli spiega il treno – spiega – sono due epoche che non si parlano e che si incontrano. La velocità del cambiamento ha tenuto dietro molte persone e la reazione della suora è stata proprio dovuta a due epoche si sono incrociate senza conoscersi. E' stata catapultata in un'altra epoca, tutto qui”.

Le riprese a Napoli ai Quartieri Spagnoli

Il riferimento è alla scena ripresa durante uno shooting fotografico ai di Napoli, all'angolo tra via Concordia e vico Colonne a Cariati. Mentre le due attrici, della serie televisiva di Rai 1, Mare Fuori, Serena de Ferrari e Kyshan Wilson, si scambiano un bacio, la suora di passaggio che nota la scena interviene e le divide urlando: “Che fate?”. “E' il diavolo, questo è il diavolo”, prosegue la suora che si fa il segno della croce invocando “Gesù, Giuseppe e Maria” e andando via tra gli sguardi increduli e divertiti delle due attrici e della troupe.

Mare Fuori, durante le riprese a Napoli nei Quartieri Spagnoli


Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


telegram

Bimbo di 5 mesi muore azzannato dal pitbull di famiglia

Un'immane tragedia ha colpito la comunità di Palazzolo Vercellese. Un bambino di soli cinque mesi è morto dopo essere stato azzannato da un cane di grossa taglia, un pitbull, all'interno della sua abitazione. I soccorsi sono stati immediati, ma purtroppo per il piccolo non c'è stato nulla da fare. Il...

L’allarme di Arcigay: 149 casi di violenza o discriminazione nell’ultimo anno

Nell'ultimo anno sono stati registrati 149 casi di violenze o discriminazioni ai danni di persone LGBTQI+, con una media di uno ogni due giorni. L'allarme e i dati sono forniti da Arcigay, che tiene il conto degli articoli di stampa e, in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia, la...

IN PRIMO PIANO