Il castello dei sogni per le nozze di Paola Turci e Francesca Pascale

Fiori d’arancio per Paola Turci e Francesca Pascale: domani 2 luglio si celebrano le nozze tra cantautrice romana e la 36enne napoletana ex fidanzata di Silvio Berlusconi. Una love story vissuta in gran segreto fino a due giorni fa quando la notizia della  relazione e del matrimonio sono diventatate di dominio pubblico. Le nozze si […]

google news

Fiori d’arancio per Paola Turci e Francesca Pascale: domani 2 luglio si celebrano le nozze tra cantautrice romana e la 36enne napoletana ex fidanzata di Silvio Berlusconi.

Una love story vissuta in gran segreto fino a due giorni fa quando la notizia della  relazione e del matrimonio sono diventatate di dominio pubblico. Le nozze si celebreranno domani 2 luglio al Comune di Montalcino, in provincia di Siena.

A celebrare le nozze sarà il sindaco del comune toscano Silvio Franceschelli, rieletto a metà giugno, mentre i festeggiamenti si terranno nel castello di Velona, uno splendido resort termale immerso nelle colline toscane della Val d’Orcia.

Paola Turci e Francesca Pascale hanno scelto la location da sogno, rinomata per il Brunello e la tranquillità per la festa che seguirà il rito civile che suggellerà la relazione.

La cerimonia, secondo le poche indiscrezioni che trapelano, sarà per pochi intimi e molto sobria così come è stata la relazione tra le due protagoniste in questi due anni, lontano dai riflettori e vissuta alla luce del sole senza eccessi.

Un’anticipazione delle nozze era arrivata all’inizio di giugno quando la cantautrice romana ha postato sul suo profilo Instagram una foto che la ritrae proprio al Castello di Velona, a tavola con sguardo sognante, ma nulla fa presagire in quella immagine che è in compagnia di Francesca Pascale la donna che sposerà domani a Montalcino.

Entrambe non hanno nascosto in questi due anni la battaglia per il Ddl Zan e i diritti della comunità Lgbt+. Luca Paladini, portavoce dei Sentinelli di Milano, l’associazione che lotta per i diritti civili e Lgbt, facendo gli auguri a Paola Turci e a Francesca Pascale ha ricordato un episodio avvenuto durante una manifestazione a Milano per il Ddl Zan.

“Era appena scesa dal palco. Tremava, era emozionata. Era la prima volta che insieme alla sua compagna partecipava a una manifestazione per i diritti civili. Mi colpì – scrive Paladini – quell’emozione per una abituata a grandi palcoscenici e platee. Era evidente che in quella piazza metteva in gioco qualcosa di più. Sabato si unirà civilmente con Francesca e sappiamo che non smetterà d’essere a fianco della comunità LGBT+ perché la lotte sono appena cominciate. Auguri!”. Anche sul profilo facebook dell’associazione è riportata una foto di Turci e Pascale.

Con una sottolineatura: “Le parole sono importanti, diceva quel tale. Lo sono anche per notizie come questa. Non ci sarà nessun matrimonio sabato, perché tutto quello che questo Stato ci ha dato finora si chiama unione civile. Che è un’altra cosa. Una cosa che vale meno. Il matrimonio egualitario resta una battaglia dei Sentinelli e di tutta la comunità LGBT+. Resta un diritto da conquistare. Intanto auguri a Paola e Francesca”.

La storia di vita di Paola e Francesca ha radici diverse. La 36enne napoletana ha concluso nel 2020 una lunga relazione con Silvio Berlusconi, iniziata nel 2006 quando la giovanissima show girl dopo aver concluso gli studi aveva cercato di sfondare in politica aderendo a Forza Italia.

Nel 2021 Francesca Pascale si schiera apertamente contro il partito del suo ex proprio a proposito della battaglia sui diritti civili della comunità Lgbt. In una lunga intervista dichiara che non avrebbe mai più votato per il partito di Berlusconi.

L’amore con Paola Turci, 57 anni con un matrimonio alle spalle, arriva praticamente dopo la rottura con Berlusconi. Ad agosto del 2020 il settimanale Oggi pubblica una foto delle due in Cilento a bordo di uno yacht mentre si scambiano tenerezze e baci. Ma quella relazione non è stata mai confermata, fino a ieri quando è arrivata l’indiscrezione sulle nozze.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

‘Antonio Ghirelli. Il mestiere più bello del mondo’, un saggio per celebrare il compianto giornalista

Questo libro ripercorre la straordinaria carriera del giornalista Antonio Ghirellii, dal dopoguerra alla democratizzazione del Paese, dallo sport alla politica.

A Pompei via Diego Armando Maradona, la strada del murales

Pompei dopo murales, realizzato durante lo Street Art festival, dedica strada una strada a Diego Armando Maradona

A Pianura baby gang ferisce uomo con pistola ad aria compressa

I carabinieri stanno verificando la versione del ferimento fornita 50enne con precenti penali di Pianura

Nuovo crollo al cimitero, Maresca: “In 9 mesi nulla di fatto”

Il consigliere comunale di opposizione Catello Maresca critica i ritardi del comune di Napoli sulla vicenda dei crolli al cimitero di Poggioreale

IN PRIMO PIANO

Pubblicita