Aggiornato -

18 Agosto 2022 - 09:35

Aggiornato -

giovedì 18 Agosto 2022 - 09:35
HomeCronaca FlegreaNisida, barca speronata all'uscita dal porto: si salvano gettandosi in acqua

Nisida, barca speronata all’uscita dal porto: si salvano gettandosi in acqua

Napoli, tragedia sfiorata nelle acque di Nisida. Barca speronata all’uscita dal porto, a bordo si salvano gettandosi in mare. E’ mancato veramente poco affinchè oggi non si contassero i primi morti di una delle tante […]

google news

Napoli, tragedia sfiorata nelle acque di Nisida. Barca speronata all’uscita dal porto, a bordo si salvano gettandosi in mare.

E’ mancato veramente poco affinchè oggi non si contassero i primi morti di una delle tante tragedie estive. Lo specchio d’acqua che bagna il golfo di Napoli in questo periodo è più affollato di un’autostrada. E’ in forte crescita il numero di natanti di varie dimensioni che prende il largo. Con la crescita del fenomeno aumenta il rischio di incidenti.

Nelle acque di Nisida si è sfiorata la tragedia venerdì mattina, un gozzo con a bordo marito e moglie è stato investito da una barca più grande. I coniugi hanno avuto salva la vita solo perché si sono tuffati appena in tempo in acqua.

“Bisogna fermare i pirati del mare, tra l’altro spesso chi noleggia natanti non verifica l’effettiva esistenza della patente nautica e al timone ci sono improbabili e improvvisati o personaggi che guidano in stato di alterazione.

La Capitaneria deve vigilare ed effettuare controlli a tappeto sia in mare che sugli ormeggiatori, siamo nel pieno della stagione estiva e la sicurezza in mare deve essere garantita. Per gli irregolari vanno applicate pene severissime per chi mette a repentaglio la vita degli altri”.

Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde a cui il figlio della coppia, salva per miracolo, ha inviato le foto dell’incidente.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Napoli, rischio crollo: chiuse le storiche scale del Petraio

Rischio crollo al Petraio: la Protezione Civile ha chiuso le scale di via Luigia Sanfelice, nel Vomero, dopo una serie di segnalazioni dei residenti....

Morto Niccolò Ghedini, storico avvocato di Berlusconi

Niccolò Ghedini nato a Padova nel 1959, eletto con Fi dal 2001, penalista a consigliere politico del Cav

Baia Verde, lido chiuso per mancanza di autorizzazioni

Stabilimento balneare chiuso a Baia Verde per la mancanza di autorizzazioni. Il provvedimento è stato adottato dall'ufficio Suap del Comune di Castel Volturno a seguito...

Federico Cafiero De Raho: “Io candidato perchè nessun partito parla più di mafia”

Federico Cafiero De Raho, ex procuratore nazionale antimafia da anni in prima linea contro il clan dei Casalesi e nella lotta all'Ndrangheta e oggi...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita