‘Ndrangheta infiltrata nei lavori per la rete ferroviaria: 41 indagati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Milano. Infiltrazioni della ‘Ndrangheta negli appalti pubblici per i lavori sulla rete ferroviaria: 41 indagati tra Milano e la Calabria.

Salgono a 41 gli indagati nell’inchiesta della Procura di Milano che ha ipotizzato presunte infiltrazioni delle cosche nei lavori sulla rete ferroviaria italiana e che lo scorso febbraio ha portato a 15 arresti.

E’ quel che emerge dall’avviso di conclusione dell’indagine firmato dal pm della Dda milanese Bruna Albertini e notificato nei giorni scorsi, nel quale si contesta a oltre 30 persone di far parte di “una associazione per delinquere, operante tra Varese e Milano e zone limitrofe nonchè sull’intero territorio nazionale avente solidi e perduranti legami” con la cosca Nicoscia-Arena.



    Nelle oltre 50 pagine il pm, che contesta 34 capi di imputazione, sono anche ipotizzati reati tributari, bancarotta, riciclaggio, autoriciclaggio e per alcuni l’aggravante dell’agevolazione mafiosa, perchè con un sistema di incassi ‘in nero’, società riconducibili ai clan, attive tra il Varesotto e Isola Capo Rizzuto (Crotone), avrebbero sostenuto affiliati detenuti e le loro famiglie.

    Secondo le indagini, Rfi, che è parte offesa, avrebbe commissionato lavori di manutenzione a grandi aziende, come Gcf del Gruppo Rossi e la Francesco Ventura Costruzioni Ferroviarie. Queste a loro volta avrebbero fatto ricorso, con la formula del “distacco della manodopera” ad altre società riconducibili alle famiglie Aloisio e Giardino le quali, per la procura, sarebbero legate alle cosche Nicoscia-Arena di Isola di Capo Rizzuto.

    Tra i destinatari dell’atto, oltre ai quattro fratelli Aloisio, formalmente imprenditori ma “contigui alla ‘Ndrangheta” e 5 mesi fa arrestati, ci sono anche Maria Antonietta Ventura, presidente del cda del Gruppo Ventura, che si occupa di costruzioni ferroviarie, e che era stata candidata dal centrosinistra e Cinque stelle alla presidenza della Calabria, ed Alessandro e Edoardo Rossi, ai vertici dell’omonimo gruppo che lavora pure in Svizzera e nel Nord Europa.

    Per Ventura, per i Rossi e per altri, il gip ora in Corte d’Appello, Giusy Barbara, aveva respinto la richiesta di misura cautelare ritenendo che gli “esiti delle indagini non consentono” di “ritenere sussistenti gravi indizi di colpevolezza della partecipazione” all’associazione dei “fratelli Aloisio”.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Stasera in Tv: la programmazione di questa sera 28 febbraio 2024.

    Ecco la programmazione di questa sera, 28 febbraio 2024, sui principali canali italiani: Rai 1: alle 21:30 "La Tv fa 70" con il ritorno di Massimo Giletti Rai 2: alle 21:20 "Mare Fuori 4 - Questione di scelte" Rai 3: alle 21:20 "Chi l'ha Visto" Rete 4: alle 21:20 "Fuori dal coro" Canale 5: alle 21.20 "Grande Fratello" Italia 1: alle 21.20 "Taken 3- L'ora della verità" La 7: alle 21:15 " Una giornata particolare - I medici la congiura dei...

    Napoli, controlli della polizia locale: fermate 20 auto

    Nel corso dei controlli della Polizia Locale nelle vie Cesare Rosaroll e Casanova sono state rilevate diverse violazioni al codice della strada. Gli agenti della Unità Operativa San Lorenzo e del Gruppo Intervento Territorio hanno eseguito controlli su 56 veicoli, risultando in 15 fermi amministrativi, 4 sequestri amministrativi e 1 sequestro penale. Altre 28 infrazioni sono state contestate, tra cui mancanza di copertura assicurativa, guida senza patente, guida con patente scaduta e guida senza casco. Durante tali...

    Burioni promuove solo 10 su 408 studenti, scoppiano proteste social

    Il Professore Roberto Burioni è al centro di una controversia sui social media, accusato da alcuni studenti della facoltà di Medicina di San Raffaele di aver bocciato quasi tutti i partecipanti troppo facilmente in un pre-test per un esame di Microbiologia. Su 408 candidati, solo 10 sono passati. La polemica è iniziata da un video pubblicato su TikTok da uno studente, che si opponeva alla metodologia di esame scelta da Burioni. I protestano per l'esame di...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE