Napoli, ancora giornata di controlli nella movida del centro storico

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ennesima giornata di controlli nelle zone calde della movida di Napoli con forze dell’ordine in azione nella zona dei Decumani e dei Quartieri Spagnoli.

La Questura di Napoli ha infatti predisposto controlli nelle aree della “movida” del centro storico con in azione gli agenti dei Commissariati Decumani e Montecalvario e i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno effettuato controlli al centro storico e nei Quartieri Spagnoli.

Nel corso dell’attività gli agenti, nel centro storico ed in particolare nelle piazze San Domenico Maggiore e Bellini, in piazzetta Nilo, nelle vie Mezzocannone, Costantinopoli, San Sebastiano, De Marinis, Candelora, Santa Chiara e a borgo Orefici, hanno identificato 30 persone e controllato un esercizio commerciale. Infine, gli operatori in via Toledo e in largo Baracche hanno identificato 31 persone.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE