Aggiornato -

giovedì, Agosto 11, 2022

Aggiornato -

giovedì 11 Agosto 2022 - 14:42
HomePoliticaPolitica NapoliNapoli, vigili aggrediti, Maresca: 'Prova del fallimento di 9 mesi di amministrazione...

Napoli, vigili aggrediti, Maresca: ‘Prova del fallimento di 9 mesi di amministrazione Manfredi’

Napoli, vigili aggrediti, Maresca: ‘Prova del fallimento di 9 mesi di amministrazione Manfredi. La strada […]
google news

Napoli, vigili aggrediti, Maresca: ‘Prova del fallimento di 9 mesi di amministrazione Manfredi. La strada è solo una: il rigore’.

“Il bilancio di questi 9 mesi di amministrazione Manfredi è sicuramente negativo. La prova è l’aggressione ai danni dei vigili urbani nei pressi di piazza Garibaldi. Sul fronte sicurezza, uno dei temi a cui – per esperienza e per aver raggiunto qualche risultato nel mio percorso professionale – tengo di più, sto lavorando intensamente. La strada è solo una: il rigore.

Occorre ripartire dalla cultura delle regole e per farlo si devono far rispettare, prima ancora di darle. Mettere regole che, si sa, non verranno mai rispettate o, addirittura, che già sono fatte per essere violate, è un errore gravissimo. Meglio non metterle a questo punto”.

A dirlo è Catello Maresca, consigliere comunale di opposizione, che interviene sull’aggressione subita dagli agenti dell’unità operativa San Lorenzo accerchiati e feriti da un gruppo di migranti durante un controllo.

Non può essere una giustificazione la carenza di personale – tuona Maresca – Io ho lavorato per 20 anni senza uomini né mezzi, ma quelli che avevo me li sono sempre fatti bastare e qualche obiettivo lo abbiamo raggiunto. Napoli ha un esercito di oltre 1.100 poliziotti locali, ma evidentemente non rendono quanto dovrebbero. Bisogna organizzarli meglio, avendo il coraggio di superare le storiche resistenze sindacali, quando non sono funzionali al servizio”.

Si devono mettere in condizione quelli che ci sono di lavorare e farlo con dignità. Per questo ho chiesto di inserire in bilancio risorse per le dotazioni e la formazione della polizia municipale, inclusa l’adozione del taser (le pistole elettriche in dotazione alle altre forze dell’ordine). Gli ultimi episodi di aggressione ai nostri vigili dimostrano che bisogna modificare le regole di ingaggio e dare più potere agli operatori su strada. Spero – conclude – che su questo l’Amministrazione mi segua, senza tentennamenti o esitazioni”.

Gustavo Gentile
Gustavo Gentilehttps://www.cronachedellacampania.it
Esperto in diritto Diplomatico e Internazionale. Lavora da oltre 30 anni nel mondo dell’editoria e della comunicazione. E' stato rappresentante degli editori locali in F.I.E.G., Amministratore di Canale 10 e Direttore Generale della Società Centro Stampa s.r.l. Attento conoscitore della realtà Casertana.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Ascea, class action contro la carenza idrica

Ascea. Una "class action" per tutelare i diritti dei circa 40mila turisti in vacanza ad Ascea, nel Cilento, per la carenza di acqua potabile...

Oggi l’addio alla 15enne Raffaella: “Sarà lutto cittadino”

Pignataro Maggiore. Proclamato il lutto cittadino per i funerali di oggi della 15enne Raffaella Imbriano. Oggi saranno celebrati i funerali della ragazza che l’altra...

Allarme Coldiretti: “Col maltempo distrutti sino a 80 per cento raccolti”

Il maltempo con trombe d'aria, nubifragi, grandinate di dimensioni anomale e precipitazioni violente ha colpito a macchia di leopardo le campagne dal Lazio alla...

Alto impatto a Secondigliano: oltre 100 identificati

Secondigliano. Ieri gli agenti del Commissariato Secondigliano, i carabinieri della Stazione Secondigliano e i motociclisti del Nucleo Radiomobile, personale della Polizia Locale e i...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita