Aggiornato -

giovedì, Agosto 11, 2022

Aggiornato -

giovedì 11 Agosto 2022 - 23:37
HomeCronacaCapri, lavori sulla provinciale, Federalberghi denuncia: "Limitare senza preavviso il transito in...

Capri, lavori sulla provinciale, Federalberghi denuncia: “Limitare senza preavviso il transito in piena estate è gesto da folli”

Capri. “Capri è stanca di chi prende decisioni sulla sua pelle”. E’ la denuncia del […]
google news

Capri. “Capri è stanca di chi prende decisioni sulla sua pelle”. E’ la denuncia del presidente di Federalberghi isola di Capri, Sergio Gargiulo che fa seguito all’improvviso inizio dei lavori ordinanti dalla Città Metropolitana di Napoli per il ripristino dei muretti della Provinciale nel tratto interessato dall’incidente al bus dello scorso anno, lavori che rendono necessario un senso di transito alternato che sarà attivo fino al 7 luglio, iniziato senza che neanche le amministrazioni comunali dell’isola fossero  state messe per tempo al corrente della necessità dell’avvio dei lavori.

“Stabilire un intervento stradale improvviso con la stagione turistica già in corso ed in un’area sensibile dell’isola è da folli – attacca Gargiulo – Come si fa a non immaginare i disagi che si possono creare su un territorio di un’isola particolare come la nostra. E’ l’ennesimo schiaffo in faccia agli operatori del turismo ma anche agli stessi turisti ed ai capresi costretti a subire ancora una volta decisioni scellerate di chi decide senza azionare il cervello e senza tener conto delle esigenze del territorio”.

Gargiulo rincara la dose: “Quale mente geniale può pensare di intervenire in piena estate in un’area dove transitano migliaia di persone ogni giorno con l’unico risultato di complicare la vita sull’isola a chi la frequenta?  Scelte che annullano il lavoro degli operatori che vanno in giro per il mondo a promuovere l’immagine un’isola organizzata, capace di accogliere i suoi ospiti come si deve”.

“Siamo stanchi – aggiunge Gargiulo – e sono stanco anche io che da decenni combatto con l’ignoranza di chi è chiamato a prendere decisioni che investono un’isola che dovrebbe fare della cultura dell’accoglienza il suo vanto ed invece si mostra nuda con i suoi problemi e le scelte incomprensibili di chi invece di ascoltarci si gira dall’altra parte. Di chi è la colpa questa volta?”.

A. Carlino
A. Carlinohttps://www.cronachedellacampania.it
Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

L’Antica Pizzeria Da Michele assume i licenziati del gruppo Domino’s

"L'Antica Pizzeria Da Michele in the world accoglie l'invito di Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della fondazione Univerde e già ministro, e offre posti di...

Ex-Whirlpool Napoli, la Uilm: “Basta parlare di problemi burocratici”

Napoli. “Solo in Italia può accadere che uno stabile sia adibito alla produzione senza problemi per decenni e che poi all’atto della cessione all’improvviso...

Superenalotto, il 6 continua a farsi attendere. TUTTE LE QUOTE

Nessun '6' né '5+' al concorso del Superenalotto di oggi. Realizzati sei 5 da 45mila euro Il jackpot stimato per il prossimo concorso a...

La Società Italiana di Geologia Ambientale interviene sull’evento verificatosi a Monteforte Irpino, in Campania.

“Il Comune di Monteforte irpino che è stato interessato da un fenomeno di flash flood, ma il territorio, purtroppo non è nuovo a fenomeni...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita