WhatsApp, da ottobre non si potrà più usare su alcuni telefoni: ecco quali

SULLO STESSO ARGOMENTO

Tra qualche mese, chi usa un iPhone 5 o iPhone 5c non potrà più inviare o ricevere messaggi su WhatsApp.

Questo perché su entrambi i modelli l’ultimo sistema operativo mobile di Apple è iOs 11 e, dal 24 ottobre, l’app di messaggistica istantanea interromperà il supporto per iOs 10 e iOs 11. Lo riporta il sito WabetaInfo, che avrebbe dato un occhio alle nuove politiche di utilizzo dell’app di messaggistica, in procinto di essere aggiornate a breve.

Come già accaduto in passato, sia per iPhone che Android, alla fine del supporto di WhatsApp per una certa versione delle due piattaforme, gli utenti ricevono una notifica all’apertura dell’applicazione che invita ad aggiornare. Quando l’update è impossibile su vecchi modelli, non c’è altro da fare che passare a un nuovo dispositivo.

    Salvi iPhone 5S, iPhone 6 e iPhone 6S – Visto il prosieguo della compatibilità con iOs 12, restano nella lista degli smartphone supportati gli iPhone 5S, iPhone 6 e iPhone 6S. Come spiega WabetaInfo, “la rimozione del supporto per alcune versioni di iOs è necessaria per dar seguito alle ultime funzionalità implementate su WhatsApp. Aggiornando a una versione recente, gli utenti ottengono benefici anche dalle patch di sicurezza. Aggiornare il proprio sistema è sempre consigliabile”.

    Secondo alcuni dati di Statista, in assenza di numeri ufficiali da parte di Apple, a fine 2020 i possessori di iPhone 5 e iPhone 5c ammontavano, insieme, allo 0,47% del totale di consumatori con un telefonino della Mela, con un impatto minimo sul cambio di politiche di utilizzo da parte di WhatsApp.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Lumache giganti vive in valigia: sequestro in aeroporto a Napoli durante controllo a nigeriano

    Durante un controllo nell'aeroporto di Capodichino a Napoli, i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno individuato un cittadino nigeriano proveniente dal Benin...

    Voragine a Napoli: Manfredi e Cosenza puntano il dito sulla mancata manutenzione

    "Il sistema fognario non è stato oggetto di manutenzione per moltissimi anni e questi eventi sono anche la conseguenza di questo". Il sindaco di Napoli,...

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE