Napoli, uccise Ornella Pinto: chiesto l’ergastolo per l’ex

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ergastolo: dopo cinque ore di requisitoria, il pubblico ministero della sezione Fasce deboli della Procura di Napoli, Fabio De Cristofaro, ha chiesto il carcere a vita per Pinotto Iacomino.

L’uomo è accusato dell’omicidio della moglie Ornella Pinto, uccisa con cinque coltellate il 13 marzo del 2021 nella loro abitazione di piazza Carlo III a Napoli, con l’aggravante di aver commesso il delitto alla presenza del loro figlio di 5 anni, e della premeditazione.

A decidere, a meta’ giugno, saranno i giudici della prima sezione della Corte di Assise di Napoli (presidente Annunziata, giudice a latere Sassone). In aula erano presenti le due sorelle della vittima, il padre e la madre. Il pm ha contestato a Iacomino la premeditazione del delitto. Nella scorsa udienza aveva mostrato il coltello usato per l’omicidio, uno di quelli usati nel locale dove lavorava come cameriere.

    “Quella sera ha preso il coltello ed e’ corso a casa con l’intento di uccidere – sostiene – in casa e’ entrato gia’ armato”. Di diverso avviso la difesa dell’uomo, che sosterra’ che il coltello era in casa e la colluttazione sarebbe avvenuta in cucina, dove, in preda a un raptus, avrebbe preso la lama dalla credenza.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Pompei: Emergono nuovi corpi di fabbrica dagli scavi di Civita Giuliana

    Una delle più alte concentrazioni di scavi dal tempo di Maiuri, raccontate in tempo reale. Oggi si è tenuta la prima diretta dal Parco...

    Legambiente: la Campania è leader nell’eolico con oltre il 15% della produzione nazionale

    La Campania si conferma area di punta nel comparto eolico, contribuendo per oltre il 15% all'intera produzione eolica nazionale. È quanto emerge dal dossier "Qual...

    Ruggero Ricci rompe le catene del conformismo con ‘Esplodere’, il suo nuovo singolo

    Ruggero Ricci presenta il nuovo singolo "Esplodere" che infrange le barriere del conformismo, offrendo un inno alla libertà di vivere appieno e sfidando...

    Camorra: stesa a Pianura contro la casa del boss Antonio Carillo

    Napoli. Prima l'incendio di uno scooter parcheggiato in strada e poi una stesa di avvertimento. Torna la paura, tornano gli spari in via Evangelista...

    Camorra, sequestro beni allo sponsor della Casertana calcio

    Sequestro beni per oltre 1,5 milioni di euro a imprenditore ritenuto contiguo al clan Belforte dei Marcianise. E tra i beni sequestrati c'è anche...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE