Napoli, imprenditore denuncia e fa arrestare esattore del pizzo del clan Contini

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. La coraggiosa denuncia di un imprenditore edile ha portato all’arresto di un esattore del pizzo per conto del clan Contini.

E così ieri a Napoli, nel quartiere Vasto-Arenaccia, la Squadra Mobile di Napoli ha eseguito un’ordinanza restrittiva, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, che dispone la custodia cautelare in carcere nei confronti di A.A. di 49 anni, in quanto ritenuto gravemente indiziato del reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

L’attività investigativa condotta anche attraverso l’analisi dei filmati di videosorveglianza, dei transiti del motociclo utilizzato dall’indagato e dalle informazione assunte dai testimoni, è stata avviata nel maggio 2021 a seguito della denuncia sporta dal titolare di un’impresa edile, impegnata nei lavori di ristrutturazione di un immobile nel quartiere Vasto-Arenaccia, zona rientrante nella sfera di influenza e di controllo del clan Contini, famiglia aderente allo storico cartello dell’Alleanza di Secondigliano.


Torna alla Home


Oroscopo di oggi 23 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): La Luna in Acquario potrebbe farvi sentire un po' inquieti oggi. Potreste riscontrare qualche difficoltà nei rapporti interpersonali. Evitate di prendere decisioni affrettate. Il vostro colore fortunato per oggi è il giallo. Toro...
L’Inter è campione d’Italia per la ventesima volta nella sua storia (1 titolo a tavolino) grazie alla vittoria contro il Milan per 2-1, nel derby valido per la 33/a giornata di Serie A. I gol di Acerbi al 18’, di Thuram al 48’ e di Tomori al 79’. Nel...
Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...
Un altro tassello per implementare l’accessibilità e la fruizione dell’antica città di Pompei. Il Parco Archeologico aggiunge alle iniziative volte a favorire l’inclusione di tutti i cittadini al patrimonio culturale, le guide Museo per tutti di Pompei, nate dalla collaborazione con l’équipe di Museo per tutti dell’associazione L’abilità onlus in...

IN PRIMO PIANO