Gragnano, “la via del Calvario”: in scena la storica processione del venerdì Santo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Gragnano. Quest’anno, si riprende la tradizione della processione del Venerdì Santo, dopo due anni di assenza a causa della pandemia da covid 19. Quindi ha un significato più profondo rispetto alle precedenti edizioni, in quanto rappresenta un vero e proprio segnale di rinascita.

La tradizione di far vivere la passione di Cristo attraverso le vie cittadine affonda le sue radici agli inizi degli anni ’80, ed oggi, è giunta addirittura alla sua 41esima Edizione. Questa è una delle manifestazioni più sentite dalla comunità gragnanese, anche e sopratutto a livello partecipativo, poiché è accompagnata da un profondo sentimento che coinvolge la popolazione e trova il sostegno e la disponibilità di tantissimi volontari che si prestano a partecipare come figuranti con una passione enorme.

All’evento, in abiti curati nei minimi particolari, prenderanno parte oltre 100 figuranti, ed il corteo avrà inizio dalla Chiesa di Sant’Erasmo in via Castellammare per terminare sulla Chiesa del Carmine, laddove ci sarà il culmine di tutta la rappresentazione, la crocefissione di Cristo.

    Per questo evento che ritorna, grazie innanzitutto all’Amministrazione Comunale che ha concesso il proprio patrocinio a “La Via del Calvario”, ed in particolare il Sindaco,  Nello D’Auria, che è stato davvero colui che ha stimolato tantissimo la Pro Loco di Gragnano, guidata dall’architetto Francesco Paolo Longobardi, per riorganizzare questa manifestazione.

    Proficua la collaborazione dell’Associazione Alma Grania, che ha collaborato strettamente con la Pro Loco, e le altre Associazioni come la “Trafila” ed i “Giovani di Santa Caterina”.

    “Un ringraziamento speciale- ha spiegato Longobardi, presidente della Pro Loco– va infine alla Comunità Pastorale di Gragnano, che per la prima volta nella storia della Processione del Venerdì Santo, parteciperà, indicendo un momento di preghiera, al termine dell’evento, presso il sagrato della pregevole Chiesa del Corpus Domini in piazza Aubry, al quale si uniranno tutti i fedeli nel segno della Pace”.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Juan Jesus torna sul caso Acerbi e si commuove: “Meglio pochi trofei ma essere d’esempio”

    Al centro sportivo Kodokan di Piazza Carlo III una squadra speciale ha catturato l'attenzione di tutti: bambini fuggiti dalle guerre e coetanei italiani uniti sul campo da calcio. Un ospite d'eccezione, il difensore del Napoli Juan Jesus, ha preso la parola in un momento di grande emozione. Juan Jesus, recentemente...

    In casa Napoli si ferma anche Ngonge. Personalizzato per Osimhen e Zielinski

    Il Napoli è al lavoro in vista dell'ultima giornata di campionato contro il Lecce, in programma domenica alle 18 allo stadio 'Maradona'. La squadra ha iniziato la sessione di allenamento sul campo 1, con un programma che ha incluso attivazione e esercizi di potenza aerobica. Successivamente, i giocatori hanno lavorato...

    CRONACA NAPOLI