Truffano anziana e rubano cassaforte a Taranto, due arresti a Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Truffano anziana e rubano cassaforte a Taranto, due arresti a Napoli con le accuse di furto aggravato in abitazione e di truffa ai danni di una 85enne

Un 46enne e di un 24enne sono stati arrestati a Napoli e posti ai domiciliari dai Carabinieri di Massafra con le accuse di furto aggravato in abitazione e di truffa ai danni di una 85enne di Taranto.

I reati sarebbero stati commessi a gennaio scorso. Le indagini sono partite dopo che una pattuglia della compagnia di Massafra ha fermato un’auto con a bordo i due arrestati mentre percorrevano la statale 100 in direzione Bari.

    Nell’auto furono trovati una cassaforte smurata, attrezzi da scasso e alcuni oggetti in oro. Poche ore prima, a Taranto, un’anziana era stata truffata e nell’appartamento adiacente, di proprietà di sua figlia, era stata asportata una cassaforte.

    L’anziana ha poi riconosciuto i gioielli rubati e ha ricostruito la dinamica dei fatti: prima una telefonata da parte di un finto nipote che lasciava presagire un pericolo imminente ai danni della madre e chiedeva 3800 euro per evitare le conseguenze di una presunta denuncia. Poi un uomo che si presenta a casa dell’85enne fingendosi amico del nipote per riscuotere la somma pattuita. Ma, poiché l’anziana non aveva in casa denaro, le porta via anelli, bracciali e altri oggetti in oro. Inoltre, dopo averla convinta a entrare nell’appartamento della figlia, con un complice ha portato via la cassaforte.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    San Tammaro, sequestrato autocarro con rifiuti pericolosi

    Operazione delle forze dell'ordine nel comune di San Tammaro (CE) ha portato al sequestro di un autocarro Fiat Iveco sospetto di trasporto illegale di...

    Voragine al Vomero: gli edifici evacuati sono due

     Forze dell'ordine presidiano la zona per evitare l'arrivo di sciacalli nelle case

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE