Aggiornato -

16 Agosto 2022 - 03:17

Aggiornato -

martedì 16 Agosto 2022 - 03:17
HomeCampaniaLa Guardia di Finanza fa “vista” alla Scabec: finanziamenti, assunzioni e bilanci...

La Guardia di Finanza fa “vista” alla Scabec: finanziamenti, assunzioni e bilanci nel mirino

La Scabec è la società in house della #RegioneCampania che si occupa della promozione del patrimonio culturale
google news

Guardia di Finanza negli uffici della Scabec, società in house della Regione Campania che si occupa della promozione del patrimonio culturale.

Nel mirino delle fiamme gialle sarebbero finiti i documenti relativi alla gestione dell’Ente, dai contratti ai dipendenti ai bilanci degli ultimi anni ma anche i finanziamenti.

Nel mirino anche i bilanci che avrebbero portato, in 12 anni di gestione, ad un disavanzo di circa 3 milioni di euro, secondo quanto denunciato in un’interrogazione a De Luca presentata dal consigliere regionale Severino Nappi. “Debito che sarebbe dovuto ad una serie di discutibili scelte gestionali, sulle quali si staglierebbero anche ombre di potenziali conflitti di interessi”.

Infine, sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori delle fiamme gialle ci sarebbero anche i finanziamenti al Teatro Verdi di Salerno, presente praticamente in tutte le rassegne in cui sono previsti concerti. Al Verdi sono stati erogati ben 3,8 milioni di euro, al San Carlo 2. Fatti su cui ora si indaga. Al momento le fiamme gialle stanno leggendo i documenti acquisiti per verificare se siano state commesse o no delle irregolarità.

Secondo quanto riferisce la presidente dell’organismo, Assunta Tartaglione, i dossier prelevati dalle fiamme gialle riguardano il periodo 2010-2016, antecedente alla trasformazione della Scabec in societa’ “in house” della Regione, di recente finita al centro di polemiche per il licenziamento di 16 dipendenti.

In una interrogazione al governatore la Lega ha chiesto chiarimenti riguardo vicende contabili e amministrative in relazione a un presunto “ingente passivo”. La verifiche degli inquirenti riguarderebbero i rapporti con la “Fondazione Donnaregina” costituita, sempre dalla Regione, nel 2004, per la promozione di i beni culturali campani.

Gustavo Gentile
Gustavo Gentilehttps://www.cronachedellacampania.it
Esperto in diritto Diplomatico e Internazionale. Lavora da oltre 30 anni nel mondo dell’editoria e della comunicazione. E' stato rappresentante degli editori locali in F.I.E.G., Amministratore di Canale 10 e Direttore Generale della Società Centro Stampa s.r.l. Attento conoscitore della realtà Casertana.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Calcio Napoli, Spalletti: “Lobotka? Sembrava Iniesta”

Calcio Napoli. "Non è una partita che può dire quale sarà il percorso, bisognerà darci tempo. Sono stati bravi tutti anche se in alcune...

Calcio Napoli, buona la prima: 5 a 2 a Verona

Il Napoli fatica all'inizio, va in svanteggio ma poi schiaccia sull'acceleratore e vince largamente la prima di campionato espugnando il 'Bentegodi'. Lo scontro con il...

Poggioreale, il garante: “I detenuti hanno chiesto di vedere le partite del Napoli”

Visita a Poggioreale nel giorno di Ferragosto del garante campano dei detenuti Samuele Ciambriello. Tante le richieste emerse dai colloqui con i detenuti per una...

Allerta meteo Campania, domani piogge e temporali

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di criticita' di colore giallo per piogge e temporali per la giornata di...
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita