Napoli, controlli nella movida della Polizia municipale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli, controlli nella movida della Polizia municipale durante il fine settimana

La Polizia Municipale di Napoli durante il fine settimana ha controllato 23 attività commerciali ed ha verbalizzato 3 attività nella zona di Chiaia in Vicoletto Belledonne per l’emissione di musica all’esterno dei locali dopo la mezzanotte ed il mancato rispetto dell’orario di chiusura.

I controlli di polizia amministrativa si sono concentrati sul trasporto pubblico non di linea al fine di contrastare l’abusivismo in questo settore. Nella zona dell’Aeroporto di Capodichino veniva sorpreso un taxi privo di assicurazione e revisione allo stesso oltre alle sanzioni è stata ritirata la licenza di un taxi di altro Comune e 2 taxi con licenza rilasciata dal Comune di Napoli sono stati sanzionati per omessa revisione del veicolo.

    In zona ospedaliera, presso il Policlinico un taxi del Comune di Portici esercitava l’attività fuori dal territorio autorizzato, lo stesso è stato sanzionato e segnalato all’Amministrazione competente.

    Presso la Stazione Centrale di Piazza Garibaldi sono stati sanzionati 2 tassisti per omessa revisione periodica, inoltre è stato individuato un abusivo che con il proprio veicolo trasportava turisti al Centro Storico e allo stesso è stata ritirata la carta di circolazione per la sospensione dalla circolazione oltre alla sanzione prevista dal Codice della Strada.

    In Piazza Dante è stata ritirata una licenza per aver omesso la vidimazione periodica stabilita dal Regolamento Comunale. Sono stati effettuati inoltre 99 controlli per la normativa anti-covid rivolti anche ai titolari e ai clienti delle attivita’ imprenditoriali.

    Sul fronte delle verifiche al Codice della Strada sono stati effettuati 54 controlli ed elevati 4 verbali nelle zone di maggiore attrazione della movida cittadina.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE