Napoli, rapina al corso Umberto: arrestati 2 migranti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Donna rapinata in pieno centro. Carabinieri inseguono e arrestano due persone.

Una donna chiacchiera al telefono lungo Corso Umberto. E’ pieno pomeriggio, c’è molta gente in strada. Due persone la tallonano, a piedi anche loro. In un attimo le sono addosso, prima la strattonano poi le strappano l’iphone dalle mani. Fuggono, abbandonano il centrale “rettifilo” e si infilano tra le stradine a attorno all’università.
Un altro passante vede tutto e attira l’attenzione di una pattuglia di carabinieri motociclisti.

Racconta la scena e descrive i due rapinatori. Non fa in tempo a finire la frase che i militari del nucleo radiomobile di Napoli hanno già dato gas alle moto. Svoltano via salvatore de renzi e in Piazza Portanova scorgono i due ancora in corsa.



    Non vanno lontano: Salim Cheurfi e Nabile Attia, algerini di 41 e 35 anni, finiscono in manette. Il cellulare è stato restituito alla donna e i due sono stati portati in carcere dove attendono l’udienza di convalida.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    EasyJet annuncia l’arrivo a Salerno, il primo volo previsto l’11 luglio

    EasyJet ha annunciato l'apertura di cinque nuove rotte dall'aeroporto di Salerno - Costa d'Amalfi, con il primo volo previsto per l'11 luglio. Le operazioni includono voli da Milano Malpensa, Basilea, Ginevra, Berlino e Londra Gatwick, con varie frequenze settimanali per ciascuna destinazione. Il CEO di easyJet, Johan Lundgren, ha confermato l'espansione durante una visita a Napoli insieme al CEO di Gesac, Roberto Barbieri. I biglietti per queste rotte sono ora disponibili per l'acquisto sul sito easyJet.com...

    Boscotrecase, donna morta di malasanità in ospedale: Asl paga risarcimento di un milione di euro

    L'ASL Napoli 3 Sud condannata per grave negligenza medica causante il decesso di una paziente a seguito di ricovero presso l'Ospedale di Boscotrecase

    Riciclaggio internazionale, ai clienti anche “servizio contanti”

    Scoperto grazie a documento sul pc del promotore della centrale

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE