Deilumar, Gallo (M5S): “Al Ministro Cartabia chiediamo giustizia per 13mila truffati”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sono trascorsi 10 anni dalla scoperta del buco di 800 milioni di euro generato dal cosiddetto “Crack Deiulemar” e 13 mila i cittadini investitori truffati, attendono siano date loro risposte e principalmente sia resa loro giustizia.

Consapevoli che il procedimento è molto complesso ed articolato, ed è incentrato principalmente su Trust finanziari internazionali – dichiara Luigi Gallo, deputato del M5S che ha depositato una interrogazione in commissione giustizia – chiediamo al ministro della giustizia Cartabia se intenda intervenire con risorse umane specialistiche, a sostegno delle Procure interessate con uno staff dedicato alla risoluzione di complesse vicende di reati finanziari.

C’è stata una sentenza, da ritenersi esecutiva, però i fondi non possono essere ripartiti se non si giunge a conclusione dell’iter giudiziale.







LEGGI ANCHE

Traffico illecito di rifiuti: arrestati funzionario della Regione Campania e 14 imprenditori

C'è anche un funzionario della Regione Campania tra i 16 arrestati nell'inchiesta congiunta di Dia e Noe sul traffico illecito di rifiuti tra Campania e Tunisia. Le indagini sono partite da Polla, in provincia di Salerno, per poi coinvolgere i vertici della Regione Campania. Oltre ai funzionari coinvolti, diversi imprenditori del settore rifiuti sono stati posti in stato di fermo. Sono stati sequestrati beni di almeno tre aziende attive nello stoccaggio di rifiuti. L'indagine ha preso...

Caivano, casa trasformata in piazza di spaccio: arrestate due donne

Valentina Cirico e Filomena Ambrosio, rispettivamente di 33 e 35 anni, avevano trasformato la casa in una vera e propria piazza di spaccio in cui ricevevano i clienti. I carabinieri stavano monitorando il continuo via vai di persone da quell'abitazione di Caivano e quando hanno capito che potevano trovare la droga sono intervenuti. Durante la perquisizione, infatti i Carabinieri hanno sequestrato 90 dosi di cocaina, 108 grammi della stessa sostanza da suddividere, 6 bustine di marijuana...

Camorra, 50 anni di carcere per il racket del pane ai nuovi Lo Russo di Miano

I nuovi capi del clan Lo Russo di Miano, accusati di estorsione aggravata, per il cosiddetto racket del pane hanno incassato 50 anni di carcere. Lee condanne hanno riguardato Salvatore Di Vaio, 48 anni, detto "Totore o' Cavallo",  Alessandro Festa, 24 anni, Cosimo Napoleone, 33 anni, Fabio Pecoraro, 26 anni, Giovanni Perfetto, 59 anni, detto "o' mostr ("il mostro", ndr) e Raffaele Petriccione, 25 anni, detto "Raffaele o' pazz" sono stati condannati a 7 an...

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE