Mezza Italia da oggi è in zona gialla, con quattro regioni che ci sono passate da stamane: Lombardia, Lazio, Piemonte e Sicilia.

Il totale sale così a 11, visto che erano già entrate in giallo Liguria, Marche, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Calabria e le Province autonome di Bolzano e Trento. Per la si profila addirittura un possibile passaggio in arancione dal 10 gennaio.

La Campania rimane in zona bianca ma l’escalation dei ricoveri e quindi l’occupazione dei posti letto negli ospedali potrebbe far passare la nostra regione in già dalla prossima settimana. Per il momento la situazione delle terapie intensive tiene e quindi per i parametri la Campania resta in bianca.

Di fatto, però, i decreti varati dal governo nell’ultimo mese per fronteggiare la variante Omicron hanno superato e reso quasi inutile il sistema delle zone a colori.

Dal punto di vista pratico, infatti, il passaggio non cambia molto in quanto l’obbligo di mascherina anche all’aperto è già in vigore in tutto il Paese e il limite delle 4 persone al tavolo è stato superato dall’obbligo di per bar e ristoranti.

Solo per le regioni che come la potrebbero passare in arancione dal 10 gennaio ci potrebbe essere la novità dell’obbligo di esibire il certificato verde (anche ottenuto tramite tampone) per uscire dai Comuni con più di 5mila abitanti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA




Crollo Afragola: non ci sono feriti ne dispersi

Notizia precedente

Insigne saluta Napoli: in settimana il sì definitivo al Toronto

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..