I piani di studio personalizzati sono molto utili perché servono per organizzare non solo il numero delle lezioni online da svolgere, ma anche il tipo di metodo da utilizzare con ogni studente. Il loro scopo principale è quindi quello di delineare al meglio gli strumenti da sfruttare, al fine di eliminare ogni difficoltà dell’alunno e permettergli di ottenere ottimi risultati in una determinata disciplina. L’insegnante dovrà redigerne uno tenendo sempre conto delle necessità  dello studente       e anche di eventuali difficoltà nell’apprendimento     . 

Piani di studio personalizzati: di che cosa si tratta e perché possono essere molto utili

I piani di studio personalizzati corrispondono a strategie utili per permettere allo studente di eliminare le difficoltà che ha incontrato durante il suo percorso di studi. Non tutti gli alunni infatti presentano problematiche della stessa tipologia e proprio per questo motivo, il compito principale del professore sarà quello di trovare soluzioni idonee per ogni casistica. Dopo aver individuato i problemi, l’insegnante dovrà quindi programmare un certo numero di lezioni utili per garantire all’alunno      di raggiungere determinati progressi. Il piano di studio personalizzato però non è composto solo dall’elemento organizzativo e dal cosiddetto “calendario delle lezioni”, ma anche da altri punti. Tra questi per esempio l’uso di determinati metodi, come l’elaborazione dei contenuti tramite lo svolgimento di riassunti o mappe concettuali, sche     mi. Le metodologie da adottare possono variare da studente a studente. In più questa strategia può avere costi differenti, come diversi possono essere i prezzi delle ripetizioni, che variano a seconda della durata del piano di apprendimento. Il percorso didattico in questione però non deve essere stabilito solo ed esclusivamente dall’insegnante     , ma anche da chi richiede il servizio. Questo punto merita un approfondimento a sé, insieme alla considerazione di ulteriori fattori      che compongono il piano di studi     

LEGGI ANCHE  Napoli, droga nascosta nel passeggino: 3 arresti

Un piano da decidere insieme all’alunno e gli altri dettagli che lo compongono

L’insegnante dovrà concordare il calendario delle lezioni e il metodo da adottare anche tenendo conto delle opinioni e abitudini dello studente. È opportuno infatti chiedere a quest’ultimo la sua disponibilità, perché non avrà sempre il tempo libero da dedicare alle ripetizioni online e in più potrebbe preferire una metodologia piuttosto che un’altra. Un altro dettaglio fondamentale riguardante la strategia in questione è quella di eventuali difficoltà relative all’apprendimento . Quest’ultimo infatti potrebbe soffrire di  discalculia, ma anche      disgrafia o disturbi di attenzione. Se anche solo uno di questi elementi sarà presente, allora sarà necessario adottare soluzioni efficaci per permettere allo studente      di apprendere al meglio. Un piano personalizzato poi dovrà essere elaborato dopo che si sarà svolta almeno una lezione con l’alunno, per averne verificato lacune e difficoltà. Un’altra caratteristica che riguarda il percorso personalizzato però può riguardare anche un altro suo scopo: è possibile infatti che le ripetizioni siano richieste per più materie e con lo stesso insegnante. In tal caso, sarà opportuno organizzarsi bene e stabilire      l’approccio migliore per ciascuna delle discipline      


Sant’Anastasia, insulta i carabinieri sui social prima di firmare: denunciato 38enne

Notizia precedente

Infortunio Chiesa, la Juve piomba sul mercato. E scoppia il caso Dybala

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi