Pompei, arrivano 5 milioni di euro per le opere pubbliche


ADS


Con i finanziamenti del Governo saranno sistemate piazza Schettini, il cimitero e sarà realizzato il Palazzetto della Sicurezza Urbana nell’ex Pretura

Pompei

ADS

Si potrebbe dire che gli echi dei botti di capodanno non si erano ancora del tutto placati quando stamani, terzo giorno del nuovo anno, presso il Comune di Pompei, il Sindaco Lo Sapio, affiancato dalla Vicesindaco Esposito e dalla “Assessora” ai Lavori pubblici De Martino, ha incontrato la Stampa locale per illustrare il programma dell’anno 2022 appena iniziato.

Un anno che appare pieno zeppo di cose da fare, cosa che fa sperare nel placarsi delle polemiche che hanno accompagnato la azione politico-amministrativa della Amministrazione Comunale pompeiana, spesso sotto il tiro della Opposizione consiliare e non poco spesso sotto il “fuoco amico” di qualche irrequieto esponente della Maggioranza consiliare. Ma tant’è. E oggi noi, in attesa dei fatti che – come peraltro auspichiamo – seguiranno le parole, ci limitiamo alla cronaca dell’incontro in cui il Sindaco ha elencato opere i interventi di prossima realizzazione, “frutto di impegno e fatica”…come più volte ha sottolineato.

Era un Lo Sapio visibilmente soddisfatto infatti quello che rivendicava l’apprezzamento per i finanziamenti ottenuti dalla propria Amministrazione, durante l’incontro, non breve, visto che è terminato quasi all’ora della chiusura antimeridiana degli uffici.

In breve, Lo Sapio ha comunicato che, proprio in chiusura dell’anno, è pervenuta la notizia del finanziamento di tre opere a farsi in centro Città per circa cinque milioni di euro. Un milione di euro per la nuova sistemazione della centralissima Piazza Schettini e della contigua fonte salutare, un altro milione circa per il Cimitero, in particolare per nuovi loculi e chiesa madre, oltre che ben tre milioni di euro per trasformare il palazzetto della ex Pretura di Via Lepanto, ormai in abbandono, in un vero e proprio “Palazzetto della Sicurezza Urbana”, attraverso la allocazione della nuova sede dei Vigili Urbani e di nuovi uffici e sistemi di controllo telematici su strade e piazze cittadine.

Queste le altre comunicazioni:
A breve saranno ripresi i discussi lavori che ancora paralizzano la centralissima via Lepanto, visto che la Soprintendenza ha dato il proprio ok, inopinatamente trascurato in un primo momento dall’Ufficio Tecnico Comunale.

Anche i lavori per l’HUB, o ex HUB, di Via Plinio saranno iniziati nel corso del 2022 e il Comune di sconta il ritardo dovuto a omissioni risalenti a passate Amministrazioni e gestioni Commissariali, Così, polemicamente, ha voluto sottolineare il Sindaco Lo Sapio durante la Conferenza Stampa.

Per quanto riguarda invece i progetti legati al PNRR, coordinati dal Ministro Carfagna per un gruppo di circa venti Comuni di cui fa parte Pompei, il Sindaco ha segnalato un importante intervento di riqualificazione della via Ripuaria, il lungofiume borbonico Ottocentesco che da Scafati porta al mare di Torre Annunziata, che diventerà un asse di scorrimento veicolare definitivamente alternativo al tracciato stradale della storica ex Strada Statale N° 18.

Non poteva mancare nella Relazione il Progetto EAV con i sottopassi della discordia. Ebbene la notizia fornita alla Stampa è che i lavori cominceranno entro il prossimo mese di Marzo e che, in particolare, la ristrutturazione della Casa Borrelli occupa il primo posto nell’ordine dei lavori a farsi, che appaiono drammaticamente urgenti visto l’impazzimento quotidiano del traffico veicolare che i lavori della Via Lepanto hanno determinato.
Quanto affermiamo è da mesi sotto gli occhi di tutti.
Finalmente i NO EAV e i loro affiliati NO TUT, potranno placarsi?
Noi lo speriamo… ma, a dirla tutta, disperiamo. Ma vigileremo.

Federico L.I. Federico