Ritrovato il corpo senza vita di Lucio Grasso: il pescatore è annegato nel lago dei Cigni

La salma affidata all’Istituto di medicina legale di Caserta a disposizione dell’autorità giudiziaria

nusco
foto da vigili del fuoco
google news

È stato ritrovato il corpo senza vita di Lucio Grasso, 38enne pescatore di Castelpagano in provincia di Benevento, disperso da giovedì 20 gennaio nelle acque del Lago dei Cigni in località Torcino a Ciorlano.

Dopo quasi tre giorni di ininterrotte ricerche il nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco del comando provinciale di Napoli scandagliando il lago per gli oltre 15 metri di profondità e 100.000 metri quadrati di superficie anche con l’ausilio di un robot ha ritrovato il corpo senza vita del pescatore sannita morto presumibilmente per annegamento.

I caschi rossi del distaccamento di Piedimonte Matese con l’ausilio del nucleo dei vigili del fuoco S. A. F.(Speleo Alpino Fluviale) dei comandi di Napoli e Salerno stanno recuperando la salma di Lucio Grasso per riportarla a riva ed affidarla all’Istituto di medicina legale di Caserta a disposizione dell’autorità giudiziaria.