Coppa d’Africa, ressa in Camerun: 8 morti e 50 feriti

La tragedia prima della gara di calcio tra Camerum e Comore allo stadio Olembe, nella capitale Yaounde. Tra le vittime anche un bambino. #coppadafrica

coppa d'africa

Coppa d’Africa: Otto persone sono morte e circa 50 sono rimaste ferite in una calca che si è creata fuori dallo stadio in Camerun prima di una partita della Coppa d’Africa.

La folla ha tentato di entrare da un ingresso meridionale allo stadio Olembe, nella capitale Yaounde, per vedere la nazione ospitante giocare contro le Comore. Anche se la capacita’ dello stadio di 60.000 persone e’ stata limitata per paura del coronavirus, il limite del 60% sale all’80% quando gioca la nazionale del Camerun.

“Sono stati registrati otto morti, due donne sulla trentina, quattro uomini sulla trentina, un bambino, un corpo portato via dalla famiglia” spiega un rapporto preliminare del ministero della Salute.

Il ministero ha detto che le vittime sono state “immediatamente trasportate” in ambulanze, ma “il traffico stradale intenso ha rallentato il trasporto”. Circa 50 persone sono state ferite nella calca, comprese due persone con ferite multiple e altre due con gravi ferite alla testa.

Un bambino è stato calpestato dalla folla anche se è stato “immediatamente estratto e portato al Yaounde General Hospital” ed eèin condizioni “medicamente stabili”. La Confederazione del calcio africano (Caf) terra’ una “riunione di crisi” con il comitato organizzatore questa mattina alle 9.30, dedicata esclusivamente alle questioni di sicurezza negli stadi.

Quelli del Camerun, in particolare, non sarebbero adeguati ad ospitare partite di un certo rilievo, tanto che nel 2019 il Paese avrebbe dovuto ospitare la Coppa d’Africa ma l’evento fu trasferito in Egitto.

25 Gennaio 2022 @ 08:10 / Cronache della Campania