HomeCronaca NeraCamorra: green pass falsi, il gip convalida arresti della figlia del boss...

Camorra: green pass falsi, il gip convalida arresti della figlia del boss Bosti

Reati contestati anche a due medici e al proprietario di un centro privato per l'esecuzione di #tamponi.
google news
green pass falsi
foto di repertorio

Il giudice per le indagini preliminari di Roma ha convalidato il fermo per Luca Esposito e ha emesso ordinanza per Maria Bosti, rispettivamente genero e figlia del boss dell’omonimo clan Patrizio, arrestati a Fiumicino tre giorni fa perche’, in partenza per Dubai, hanno mostrato un green pass senza aver mai fatto il vaccino e diversi test molecolari negativi, senza mai aver fatto i tamponi.

Questi certificati, cosi’ come accertato nel corso delle indagini ‘lampo’, sarebbero stati pagati a medici compiacenti e al servizio della cosca. I due devono rispondere di corruzione di incaricati di pubblico servizio aggravata dal metodo mafioso e dalla finalita’ di agevolare il sodalizio di appartenenza.

Reati contestati anche a due medici e al proprietario di un centro privato per l’esecuzione di tamponi. I due restano dunque in carcere ma il giudice ha inviato gli atti a Napoli per competenza territoriale.

A. Carlino
A. Carlinohttps://www.cronachedellacampania.it
Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Napoli, maltrattamenti in famiglia: 2 arresti

Napoli, maltrattamenti in famiglia: 2 arresti. Si tratta di un 36enne marocchino e un 50enne napoletano, entrambi con precedenti. Ieri mattina gli agenti dell’ Ufficio...

Salerno, inaugurazione la mostra Libero De Cunzo e l’Isola di Arturo

Salerno, inaugurazione la mostra Libero De Cunzo e l’Isola di Arturo: 50 immagini raccontano un viaggio nel ‘giardino segreto’. Giovedì 7 luglio alle ore 18:00, presso...

Con le reti quantistiche la comunicazione non si intercetta

L'intervista al colonnello Guarino sul progetto che ha coinvolto l'Esercito

Capri, pusher di Napoli “beccato” sul porto dai cani antidroga

I finanzieri della Tenenza e i funzionari di ADM di Capri, hanno arrestato, presso la banchina del porto commerciale, un 52enne sbarcato dall'aliscafo proveniente...

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita