A #3C Gennaro Guazzo, vita da baby attore ‘troppo napoletano’ e l’incontro con Maradona

SULLO STESSO ARGOMENTO

A 10 anni è diventato protagonista di un film di Alessandro Siani e da allora non ha più smesso di fare l’attore: Gennaro Guazzo è il baby attore della comicità napoletana diventato celebre con il film ‘Troppo napoletano’. 

Da grande sogna di fare l’attore e di non lasciare il suo quartiere di Napoli-Napoli, il rione Sanità dove vive e studia. Nella sua breve carriera artistica ha lavorato, oltre che con Siani che lo ha scoperto e lanciato nel mondo del cinema, anche con i fratelli Vanzina, con Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso, Serena Rossi.

Nel 2021 è stato protagonista di due film ‘Benvenuti in casa Esposito’ e ‘Con tutto il cuore’. 

    Iovine Ciro, il giovane ragazzino di ‘Troppo napoletano’ innamorato di Mancini Ludovica, racconta a #3C la sua vita artistica e i suoi sogni da grande, ma anche la vita di un giovane napoletano che ha avuto la fortuna di conoscere il Dio del calcio, Diego Armando Maradona e tanti altri personaggi famosi ma che rimane un giovane semplice, talentuoso, legato alla sua famiglia, alle sue radici e alla sua città.

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE