Tentata truffa ai danni di due anziani e resistenza a pubblico ufficiale: con queste accuse è finito in carcere un 18enne della provincia di #Caserta.




Tentata truffa ai danni di due anziani e resistenza a pubblico ufficiale: con queste accuse è finito in carcere un 18enne della provincia di Caserta.

Il giovane è stato arrestato dagli agenti della questura di dopo la segnalazione fatta da una coppia di anziani, 77 e 74 anni.I due pensionati hanno raccontato che un giovane, spacciandosi per il nipote, riferiva di essere stato trattenuto da personale dell’arma dei carabinieri e che sarebbe stato rilasciato dietro il pagamento di una cauzione di 4mila euro in contanti o in monili in oro.

LEGGI ANCHE  'La vita bugiarda degli adulti' di Elena Ferrante per Netflix

I poliziotti hanno trovato il 18enne nei pressi dell’abitazione dei due anziani. Il giovane, nel tentativo di sottrarsi all’arresto, ha cagionato lesioni a un agente, giudicate guaribili in 10 giorni. Individuata l’auto usata per giungere a dalla Campania e identificato il complice del 18enne che è stato denunciato per tentata truffa.

L’arresto del 18enne è stato convalidato e nei suoi confronti è stato notificato il provvedimento di aggravamento della misura cautelare dell’affidamento in comunità e collocamento presso l’istituto di pena, provvedimento dalla cui esecuzione si sottraeva dallo scorso settembre


Cocaina griffata in vendita a Casoria: sequestrati 50 chilogrammi

Notizia precedente

La Coppa d’Africa si giocherà, “misure anti-Covid affidabili”

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi