Tik Tok è il social “preferito” in Campania ?

E' veramente il social più usato in Campania ? A vedere la quantità di Tik Toker campani sembra proprio di si

google news
TIk Tok Campania
Nella foto la locandina della campagna di Tik Tok per scoprire l'Italia

In breve tempo Tik Tok è diventato il “social” preferito in Campania e quello più usato

La storia di Tik Tok è iniziata da pochi anni e dall’inizio ha riscosso più dubbi e critiche che successi soprattutto perchè essendo di proprietà di un azienda cinese potevano esserci risvolti per quanto riguarda privacy e sicurezza dei dati; in più il fatto che per utilizzarlo e partecipare alla vita “social” dell’app bisogna utilizzare esclusivamente i video che nell’immaginario collettivo dell’epoca era uno strumento troppo invadente.

Su queste basi è stato snobbato dai più venendo relegato a fenomeno passeggero, sito di video divertenti e/o sensazionalistici e via discorrendo.

Nessuno poteva invece prevedere (forse i cinesi si. .o almeno ci speravano..) che in breve tempo diventasse fenomeno mondiale , diventando uno dei social più importanti al mondo tanto da spaventare l’ex Presidente degli USA Trump ( il famoso ban )

E invece Tik Tok ha imposto la sua linea, il suo trend, i suoi algoritmi generando numeri da capogiro e creando dal nulla fenomeni globali e nazionali..Kaby Lame ad esempio è diventata star internazionale  nato esclusivamente su Tik Tok.

In Campania Tik Tok in breve tempo ha trasformato il modo in cui si sta sui social . non più con le immagini  ( come per Instagram ) ma postando video. Che siano video personali , divertenti o dal posto di lavoro poco importa, l’importante che venga apprezzato dal follower.

TI POTREBBE INTERESSARE E’ vero, TIK TOK censura le notizie di cronaca locali

Sono nati quasi dal nulla nuovi fenomeni con numeri importanti (ci sono alcuni Tik Toker campani che hanno superato milioni di follower ) che hanno utilizzato quel che avevano a portata di mano : loro stessi .

Alcuni hanno utilizzato la propria famiglia , altri le bravate a volte ai limiti della legalità , altri ancora semplicemente trovando tormentoni mediatici

Ma tutti hanno contribuito a creare questo trend che ha portato il social cinese ad essere quello preferito in Campania.  E proprio Tik Tok in estate aveva scelto la Campania come prima tappa della campagna «Ti racconto l’Italia» con gli hashtag #tiraccontolitalia#TikTokCampania  #CaffèSospeso.

E soprattutto ha creato un nuovo modo di fare pubblicità : già perchè questi Tik Toker grazie alla popolarità raggiunta hanno , giustamente, sfruttato questo successo per fini commerciali ; alcuni hanno iniziato a fare le “serate” in giro per locali o per inaugurazioni , altri invece hanno iniziato a pubblicizzare prodotti venduti da attività commerciali della zona.

Non mancano poi Tik Toker che sponsorizzano “gratuitamente” la propria attività o quella di un amico o conoscente ; è molto facile imbattersi in video in cui proprietari di negozi chiedono pubblicamente al noto Tik Toker di fare un “salto” al proprio negozio per “aiutarlo” a migliorare le vendite.

Certamente non è tutto oro quel che luccica anzi,ci sono enormi problemi annessi e connessi a Tik Tok che viene percepito quasi come se fosse un “internet a parte” con le proprie regole che però non valgono per tutti.

Da un lato viene predicato di rispettare normative della community ma dall’altro lato (non scordiamo che Tik Tok come altri social sono società che devono fare profitto, guadagnare soldi.. non fanno beneficenza) continuano ad essere presenti sul social nonostante le segnalazioni video controversi e tik toker che non rispettando per niente le regole della community continuano a pubblicare video indubbiamente non educativi e non rispettosi delle regole.

Il problema lo abbiamo avuto anche noi con il nostro account ufficiale quando più volte (nonostante la nostra volontà di rispettare fermamente la normativa del social cinese) ci siamo imbatuti in queste enormi contraddizioni senza tra l’altro ricevere ne assistenza ne contatti.

In ultimo c’è il fattore soldi : Tik Tok ha infatti attivato il cosidetto “fondo per i Creator” ovvero una volta raggiungi i 10mila follower e ottenuto in un mese 100mila visualiazzazioni si ha accesso a questa opportunità che permette di poter ricavare soldi dai proprio video.

Il problema è che per guadagnare qualche soldo bisogna fare centinaia di migliaia di visualizzazioni per cui di fatto il fondo è solo un meccanismo pubblicitario per dare l’impressione di poter guadagnare cifre importanti postando video. Non è assolutamente cosi , anzi probabilmente spinge gli ignari creator a credere di poter “fare i soldi” attraverso Tik Tok quando chi veramente ci guadagna è solo ed esclusivamente l’azienda. A discapito di tutti.

 

 

 

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Parte da Napoli ‘Noi due Tour’ di Gigi D’Alessio

Gigi D'Alessio ritorna live dopo i due anni della pandemia partendo da Napoli con il suo tour

L’abbraccio di Maddaloni a don Antonio Iazzetta

È un saluto commosso quello che don Antonio Iazzetta, parroco della Chiesa di San Martino Vescovo a Maddaloni, ha fatto dall’altare in occasione dell’ultima Messa celebrata prima del trasferimento.

Al via la prima edizione del Pianeta Mare Film Festival Internazionale di Napoli

Evento divulgativo ideato in occasione del 150esimo anniversario della Stazione Zoologica Anton Dohrn,

Innovazione sociale e urbana a San Giovanni a Teduccio: le proposte dell’XI Summer School

Le proposte dell'XI Summer School dei sociologi dell'ambiente e del territorio 

IN PRIMO PIANO

Pubblicita