Poste Italiane destina alloggi a donne vittime di violenza

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un sostegno per autonomia abitativa e reinserimento sociale è l’obiettivo del finanziamento di Poste Italiane al progetto per gli alloggi da destinare alle donne vittime di violenza

Poste rilancia l’impegno nei confronti delle donne vittime di violenza finanziando interamente il progetto sperimentale “Autonomia abitativa donne vittime di violenza” per i prossimi anni.

In occasione del 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, e in continuita’ con l’iniziativa del 2019-2020 “Inclusione lavorativa delle donne vittime di violenza”, Poste prosegue così l’attenzione su questi temi, attestando un primato tra le aziende italiane per la sostenibilità sociale.



    In una nota l’Azienda comunica che su tutto il territorio nazionale sono stati individuati 10 alloggi, appartenenti al patrimonio immobiliare di Poste Italiane, da destinare attraverso il comodato d’uso a partire da novembre e per i prossimi 5 anni all’autonomia abitativa di circa 200 donne vittime di violenza, delle loro figlie e figli minori, che si trovino in condizione di particolare disagio economico.

    Nove le Regioni coinvolte e specificamente le province di Vercelli, Brescia, Padova, Bologna, Macerata, Roma, Bari, Napoli, Salerno, Messina.

    Per l’avvio del progetto, spiega Poste, ha svolto un ruolo chiave il consolidamento della partnership con le associazioni D.i.Re (Donne in Rete) e Differenza Donna, presenti sul territorio, che selezioneranno le donne e attiveranno i loro percorsi di autonomia abitativa.


    Torna alla Home


    La Giunta comunale ha dato il via libera ai lavori di messa in sicurezza di un settore delle gradinate della Curva B inferiore dello stadio Maradona. Questa decisione è stata presa in seguito al riscontro di alcuni avvallamenti dei gradoni, che hanno evidenziato la necessità di interventi urgenti. Il progetto...
    Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...
    Il Barcellona non accetta la sconfitta nel "Clasico" contro il Real Madrid e si prepara a chiedere la ripetizione della partita persa ieri per 3-2. La decisione è stata presa in seguito al controverso gol fantasma di Lamine Yamal, un episodio che potrebbe aver cambiato le sorti del match. Il...
    Il Napoli, tra un risultato deludente e l'altro, ha ripreso oggi nel pomeriggio gli allenamenti presso l'SSCN Konami Training Center di Castel Volturno in preparazione del prossimo match di campionato contro la Roma, in programma domenica allo Stadio Maradona alle 18:00. I giocatori si sono concentrati sul campo 2, iniziando...

    IN PRIMO PIANO