Napoli, funzionario regionale regolarizza occupazione abusiva a coniugi non aventi diritto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sulla regolarizzazione di una occupazione abusiva da parte di coniugi non aventi diritto, interviene Frncesco Emilio Borrelli di Europa Verde

“Un funzionario dell’Acer, Agenzia Campana Edilizia Residenziale, è stato arrestato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno in flagranza di reato. Il 65enne è accusato di aver regolarizzato, in maniera illecita, l’occupazione abusiva di due coniugi in una palazzina Acer a Castel San Giorgio. Pare che i due coniugi avessero pattuito una somma di 3mila euro affinché il funzionario manomettesse le graduatorie e assegnasse l’immobile ai coniugi. Se tutto ciò dovesse essere confermato siamo dinanzi ad un atto gravissimo e il funzionario dovrà essere immediatamente sospeso e licenziato.

E’ impensabile che un funzionario pubblico, che dovrebbe essere garante della legge, soprattutto in atti così delicati, si macchi di un reato così vile. Quando si tratta di edilizia popolare non devono esserci favoritismi, chi ha diritto alla casa deve averla, punto, senza tanti giri di parole. Lucrare su queste situazioni è semplicemente vergognoso. In questo periodo pandemico le occupazioni abusive sono in esponenziale aumento, mentre i diritti dei legittimi assegnatari o dei proprietari vengono sempre calpestati, passando in secondo piano rispetto a chi, con la forza della prevaricazione, riesce ad occupare un appartamento abusivamente.

    Credo che in piena crisi economica, oltre che pandemica, sia assolutamente necessario vigilare su queste vicende e far in modo che situazioni simili non si ripetano mai più. Perché le occupazioni rappresentano per la Camorra un vero e proprio business, che va combattuto con ogni mezzo, ma non possiamo credere che lo stesso business venga ripetuto anche negli uffici pubblici. Fare chiarezza subito, arrestare i responsabili e tutelare i tantissimi cittadini per bene, queste sono le priorità”.






    LEGGI ANCHE

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE