Morto Hugo Maradona, il fratello di Diego aveva 53 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Morto Hugo Maradona. Aveva 53 anni, il fratello di Diego Armando Maradona, è morto nella mattinata di oggi, 28 dicembre per arresto cardiaco nella sua casa di Monte di Procida.

Hugo Maradona è deceduto nella sua abitazione, colpito da un improvviso e fatale arresto cardiaco. Nonostante lo sforzo dei medici del 118 accorsi in casa e chiamati dai familiari il suo cuore aveva già cessato di battere.

Il decesso di Hugo Maradona arriva a un anno e un mese dalla more del fratello Diego Armando, avvenuto il 25 novembre 2020 in Argentina.

    Fratello minore di Diego, come lui e l’altro fratello Raul detto Lalo intraprese la carriera calcistica giovanissimo: a 18 anni fu acquistato dallo stesso Napoli, fresco Campione d’Italia, che lo girò in prestito all’Ascoli.

    I due giocarono anche da avversari, ma la carriera di Hugo intraprese poi altre strade: il Rayo Vallecano in Spagna, poi le esperienze in Austria e in Giappone, prima di tornare a Napoli e dedicarsi al calcio giovanile.

    Negli anni passati, allenò anche il Boys Quarto: Hugo differentemente dal fratello Diego poteva permettersi il lusso di vivere a Napoli e girare liberamente, nonostante il cognome pesante e l’incredibile somiglianza con il più noto fratello.

    Chiuse la carriera negli anni successivi in Giappone e in Canada per poi iniziare una nuova pagina da allenatore prima in una scuola calcio e poi con piccole squadre delle serie dilettanti in Campania.

    Maradona viveva a Monte di Procida con sua moglie, mentre i suoi tre figli vivono negli Usa. Il suo legale, Angelo Pisani, che lo aveva assistito in iniziative legali promosse in difesa del nome del fratello maggiore, lo ricorda come uno sportivo ancora in attivita’.

    “Conduceva una vita sana ed era rimasto attivo nel mondo del calcio”, dice. Alle ultime elezioni comunali di Napoli gli era stata prospettata una candidatura con il candidato civico di centrodestra Catello Maresca, ma non aveva accettato, anche per problemi legati alla cittadinanza italiana non ancora acquisita.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA







    LEGGI ANCHE

    Camorra, il boss pentito Pasquale Cristiano: “Ci fu un summit di 30 persone per decidere di eliminarci”

    La faida di camorra che nei mesi scorsi ha insanguinato le strade di Arzano e dei comuni vicini aveva trovato il suo apice nel...

    Agguato a Scampia: feriti il capo piazza Giancarlo Possente e un amico

    I feriti sono Giancarlo Possente, capopiazza alla "33" per conto degli Abbinante e Pasquale Parziale ritenuto vicino alla Vanella Grassi

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE