Napoli: è fissato per venerdì 19 novembre alle 12 il tavolo al Mise. All’incontro parteciperanno le organizzazioni sindacali nazionali e territoriali.

“La scorsa settimana l’impegno del ministro Orlando sulla convocazione del tavolo e quello del ministro Di Maio, che a Pomigliano ha dichiarato che avrebbe sollecitato il ministero. Ma ad ora ancora nulla, solo chiacchiere”. A parlare e’ , operaia della di via Argine che non nasconde la sua delusione.

ADS

“Le istituzioni, tramite il sindaco e l’assessore comunale al Lavoro, il prefetto, il vescovo – aggiunge Orofino – sanno quanto sia importante che il tavolo venga convocato quanto prima, ma da Roma c’e’ silenzio assoluto. Passano le ore, i giorni, un’attesa snervante, che accresce in noi la rabbia, tanta rabbia, visto che sono passati due anni e mezzo e il governo non e’ stato capace nemmeno di evitarci i licenziamenti”.

“Ora quanto tempo ancora deve passare per portarci quella soluzione di cui parlano da mesi? Le parole – conclude – vanno al vento. Cio’ che contano sono i fatti: le 320 lettere di licenziamento che abbiamo ricevuto noi lavoratori e rispetto alle quali il tempo passa, senza tornare indietro”.




Il santo del giorno: Giuseppe Moscati

Notizia precedente

Tam Tam Basket, la squadra dei figli di migranti di Castel Volturno ammessa al Campionato

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..