Napoli. Era Vincenzo Criscuolo, noto come o ‘Pekipp, a capo della banda di narcotrafficanti che dalla zona di Salitra Capodimonte si era messo in testa di “pittare di bianco”.

Ex uomo del del rione Sanità era riuscito a ricavarsi uno spazio autonomo ed era riuscito  a stringere solidi rapporti con i narcos del Perù dove acquistava la cocaina a un prezzo concorrenziale di 2 mila euro al chilo. Droga che arrivava in Italia in vestiti in maniera particolari reggiseni intrisi dello stupefacente e attraverso sofisticati processi chimici veniva distillata e recuperata in un laboratorio di Marano.

ADS

Criscuolo- come riporta Il Roma in edicola- aveva attorno a se una organizzazione composta da una ventina di associati. Tra cui Ivan Rizzo del Pallonetto e Francesco Esposito dell’area flegrea. Ma anche il nipote Antonio e dal fratello Ciro Panaro, oltre che con un ruolo minore dalla moglie Maria De Gais.

Lo stupefacente che arriva dal Perù dopo essere stato recuperato veniva successivamente distribuito all’ingrosso a trafficanti che operavano in quartieri del capoluogo come il Rione Traiano, Secondigliano e i Quartieri Spagnoli. L’organizzazione in questione si occupava, oltre che delle importazioni, anche della vendita al dettaglio di una parte della cocaina importata, realizzata attraverso le cessioni agli acquirenti al minuto presso una piazza di spaccio di Salita Capodimonte, dove sono stati operati arresti e sequestri.

 

LEGGI ANCHE  Caserta, presentate le liste a sostegno del candidato Carlo Marino

ORDINANZE CAUTELARI

Criscuolo Vincenzo 1981

Criscuolo Antonio 1995

Cuzzanitì Vittorio 1986

Cunzi Pasquale 1993 Carcere

Rizzo Antonio 1971 Domiciliari

Stampa Salvatore 1987 Domiciliari

Panaro Ciro 1997 Carcere

Romano Emilio 1966 Domiciliari

Prestes Kurani Luzia 1963 Carcere

Bonilla Ararat Maithe Lizeth 1979 Domiciliari

Bartiromo Simone 1991 Carcere

Merolla Roberto 1963 Carcere

Canfora  Alessandro 199 1Carcere

La Cava Sabrina 1990 Indagata

Esposito Francesco 1978 Carcere

Tarantino Alfredo 1964 Indagato

Rizzo Ivan 1976 Domiciliari

Nomiminato Raffaele 1980 Carcere

Maturo Luigi 1974 Carcere

Zerlengo Antonietta 1967 Indagata

De Gais Maria 1980 Domiciliari

Limongello Giuseppe 1990 Domiciliari

Esposito Moschella Mario 1992 Domiciliari

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, cocaina dal Perù intrisa nei vestiti. IL VIDEO

@RIPRODUZIONE RISERVATA



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Don Nicola De Blasio in carcere per pedopornografia

Notizia precedente

L’ospedale Cardarelli ha pagato le spese del processo per la “bambina di legno”

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..