Sorrento. E’ stata trasferita in carcere Chiara Esposito dopo che la condanna è diventata definitiva.

La donna di 24 anni di era stata condannata a 5 anni e 6 mesi di reclusione.  Era stata accusata di spacciare droga insieme a di 54 anni, proprietario di un noto ristorante del centro cittadino di Sorrento (condannato a 7 anni e due mesi), adescando giovani ragazze che, drogate, venivano abusate sessualmente dall’uomo.

ADS

In alcuni casi, le donne adescate offrivano prestazioni sessuali in cambio di cocaina. La vicenda, emersa dalle indagini svolte dalla Polizia di Stato del Commissariato di e coordinate dalla Procura di Torre Annunziata, è stata oggetto di un processo concluso con la sentenza di condanna del Tribunale oplontino, pronunciata il 17 gennaio 2020 e passata in giudicato il 10 novembre scorso a seguito del rigetto del ricorso da parte della Cassazione.

LEGGI ANCHE  Santa Maria Capua Vetere, coppia sfrattata distrugge l’appartamento prima di lasciarlo al proprietario

La donna, riconosciuta colpevole di di gruppo aggravata dall’uso di sostanze stupefacenti e di traffico e detenzione di sostanze stupefacenti, è stata condannata a 5 anni e 6 mesi di reclusione. I poliziotti del Commissariato di hanno eseguito ieri pomeriggio l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Torre Annunziata nei confronti della donna, rintracciata nella sua abitazione e portata nel carcere femminile di Pozzuoli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Condannato a 7 anni e 2 mesi di carcere il ristoratore di Sorrento accusato di violenza sessuale

@RIPRODUZIONE RISERVATA



Giuseppe Del Gaudio, giornalista professionista dal 1991. Amante del cinema d'azione, sport e della cultura Sud Americana. Il suo motto: "lavorare fa bene, il non lavoro: stanca"

Quarto, sorpreso a sversare rifiuti: 52enne denunciato dai Carabinieri

Notizia precedente

Allerta Meteo Napoli: dalla mezzanotte di oggi precipitazioni in Campania

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..