Caserta. Omicidio Caterino: il pm della di Napoli ha chiesto trent’anni di carcere nei confronti del capo dell’ala stragista del clan dei Casalesi, Giuseppe Setola.

Il superkiller in questo processo è accusato dell’omicidio di Luigi Mosvaldo Caterino, avvenuto nel febbraio 1999 a Castel Volturno in provincia di Caserta. Stessa richiesta di pena anche per gli altri coimputati, Mario e Francesco Cavaliere, Giovanni Russo, Giuseppe Dell’Aversano e Alessandro Cirillo.

Tredici per il pentito Domenico Bidognetti, che assieme a Setola e Dell’Aversano e’ considerato uno dei mandanti. L’omicidio avvenne al culmine della sanguinosa di tra il clan Bidognetti e i clan Cantillo, a cavallo tra gli anni Novanta e Duemila, per il controllo dell’area domitia del Casertano, all’interno della supercosca dei Casalesi.



Carinaro, tentano l’assalto all’Amazon Hub per rubare i pacchi del Black Friday

Notizia precedente

Napoletano ucciso a Prato: fermato un sospetto, caccia al complice

Notizia Successiva


Commenti

I Commenti sono chiusi


Ti potrebbe interessare..