In Italia sono 3800 gli infermieri sospesi perché ancora non vaccinati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sono “circa 3.800 gli INFERMIERI sospesi” perché ancora non in regola con la vaccinazione anti-Covid. Lo sottolinea all’Adnkronos Salute la Fnopi, la Federazione nazionale Ordini professioni infermieristiche, che sottolinea come “solo il 75% delle aziende sanitarie ha comunicato i dati” e che “i 3.800 INFERMIERI sospesi sono lo 0,85% degli iscritti”.

Secondo Luigi Pais, componente del Comitato centrale della Fnopi: “Non tutte le aziende sanitarie stanno lavorando alla stessa velocità – spiega Pais all’Adnkronos Salute – c’è chi ha fatto scelte radicali e sta andando a velocità spedita e altre che invece antepongono i problemi di organico che nascono con la sospensione degli INFERMIERI”.

Sul fronte terza dose per gli operatori sanitari invece “al momento non c’è obbligatorietà ma, dai primi dati, i colleghi stanno facendo il richiamo. Certo – avverte Pais – ci sono anche situazioni all’interno di aziende sanitarie che si lasciano perplessi, ovvero operatori che continuano a lavorare pur sospesi perché non vaccinati a causa dei ritardi delle asl nel verificare i documenti.



    Questo genera insofferenza in chi invece si è impegnato e ha creduto nelle immunizzazioni”. Sulla possibilità che arrivi anche per la terza dose l’obbligo per alcune categorie, Pais conclude che “sarebbe forse opportuno per non generare situazioni di conflitto all’interno dei reparti”.


    Torna alla Home


    Martedì 23 aprile, alle ore 11, nella splendida cornice del 'Vega Luxury' di Teverola, sarà presentata l’ottava edizione del "Trofeo D'Alterio Group". L'evento calcistico, patrocinato dai Comuni di Villaricca e di Mugnano di Napoli, e da Coni, Federcalcio e Ldn , Figc, Coni e Lnd Campania, si conferma tra...
    Durante un controllo della polizia ai tornelli dello Stadio Olimpico, in occasione della partita di Europa League tra Roma e Milan, è stato arrestato un tifoso trovato in possesso di 47 bustine di cocaina. L'uomo, un 45enne romanista con legami con gli ambienti ultras del tifo giallorosso, è stato...
    Durante la trasmissione "Si Gonfia la Rete" su Radio CRC, Raimondo Marino, ex giocatore del Napoli che ha militato anche con Antonio Conte al Lecce, ha espresso il suo parere su una possibile candidatura di Conte alla guida della squadra partenopea: "I napoletani hanno bisogno di un uomo come...
    Una sentenza storica della Corte di Cassazione ha condannato l'Ospedale Piemonte e Regina Margherita di Messina al risarcimento di oltre un milione di euro ai familiari di un paziente deceduto a causa di epatite C contratta dopo una trasfusione di sangue infetto. Il paziente, sottoposto a un intervento chirurgico di...

    IN PRIMO PIANO