Controlli nella movida di Sorrento: oltre 300 identificati

La polizia ha anche arrestato Giuseppe Vitale, 30enne di Massa di Somma che ha aggredito glòi agenti alla Circumvesuviana

google news

Lo scorso fine settimana gli agenti del Commissariato di Sorrento, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania e delle Unità Cinofile dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nel comune di Sorrento in particolare nelle zone della “movida”.

Nel corso dell’attività sono state identificate 322 persone, controllati 114 veicoli e 3 esercizi commerciali. Gli operatori, nel transitare nei pressi della Circumvesuviana di Sorrento, hanno notato un uomo che stava forzando la porta di accesso alla banchina riservata agli invalidi e che, alla loro vista, si è allontanato frettolosamente nonostante gli fosse stato intimato l’alt.

I poliziotti lo hanno raggiunto e, alla richiesta di fornire le proprie generalità, l’uomo ha dato in escandescenze iniziando a inveire contro di loro opponendo una viva resistenza ma, non senza difficoltà e dopo una breve colluttazione, è stato bloccato.

Giuseppe Vitale, 30enne di Massa di Somma con precedenti di polizia, è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, tentata truffa ai danni dello Stato, rifiuto di fornire le generalità e lesioni personali.

Infine, grazie al supporto delle Unità Cinofile antidroga, gli agenti hanno rinvenuto in strada, a ridosso del centro cittadino e occultato in una fioriera, un involucro con 2 grammi circa di cocaina che è stato sequestrato.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Un posto al sole anticipazioni, 28 settembre 2022: la Polizia interroga Lara

Proseguono le indagini sul caso dell'avvelenamento di Marina e Roberto

A Napoli migrante rischia il linciaggio dopo il furto di un telefonino

Un giovane marocchino è stato bloccato da alcuni passanti dopo aver rubato un telefonino a un uomo al corso Umberto I. L'arrivo della polizia ha evitato il peggio

Camorra, Carparelli ucciso dal clan per le violenze sessuali su due bambini

Non si esclude vendetta tra possibili moventi sull'omicidio del 54enne Sergio Carparelli avvenuto tre giorni fa al rione Traiano

Napoli, al Palazzo Reale tornano le aperture serali a 2 euro

Durante le aperture serali resteranno chiusi al pubblico il Giardino Romantico e la Galleria del Tempo

IN PRIMO PIANO

Pubblicita