Da Napoli a Parigi, colpo grosso agli Champs Elysées: presi 3 rapinatori

SULLO STESSO ARGOMENTO

Da Napoli a Parigi rapinatori di Rolex in trasferta per il colpo grosso. Ma questa volta è andata male e in 3 sono stati arrestati.

La banda organizzata di ladri di origine napoletana e’ stata fermata a Parigi dopo aver ‘alleggerito’ un turista tedesco di un suo costoso orologio stimato a circa 200.000 euro. Secondo fonti di polizia citate dalla France Presse, il fermo dei malviventi – che agivano in scooter – e’ scattato la settimana scorsa. Il colpo risale invece al 6 ottobre, quando i tre individui, originari di Napoli, identificano un turista tedesco al volante di un’auto e quel prezioso orologio al polso.L’operazione si svolge nel quartiere degli Champs Elysées, tra le zone piu’ chic di Parigi, non lontano dall’Arco di Trionfo.

Due uomini in sella ad un motorino si avvicinano, chiudendo il retrovisore dell’auto, mentre una terza persona, sempre in sella a uno scooter, interviene a sorpresa strappando l’orologio dal polso del conducente proprio mentre quest’ultimo metteva il braccio fuori dal finestrino, intento a riaprire il retrovisore.



    Un modus operandi, ovvero la famosa tecnica dello specchietto, ben noto alle ‘squadre napoletane’, secondo quanto affermato da fonti della polizia francese. La stessa banda e’ accusata di aver realizzato un furto simile a settembre a Neuilly-sur-Seine, il comune piu’ ricco di Francia, alle porte di Parigi, sottraendo un altro orologio da 15.000 euro.

    Gli inquirenti parigini sono riusciti ad identificare e geolocalizzare i due scooter con cui la banda passava all’azione grazie ai sistemi di videosorveglianza e tracciando i cellulari. Il 26 ottobre hanno cosi’ lanciato un ”dispositivo di sorveglianza” ed assistito, in diretta, ad un ennesimo tentativo di furto, sempre con la stessa dinamica del retrovisore.

    I tre napoletani, di un’eta’ compresa tra i 35 e i 45 anni, sono stati fermati mentre raggiungevano la Gare de Lyon, una delle principali stazioni di Parigi da cui partono i treni per l’Italia, da dove volevano darsi la fuga. Fermata anche la conduttrice del veicolo. Tutti sono in detenzione provvisoria, in attesa di giudizio.




    LEGGI ANCHE

    Abodi: “Nuovo palazzetto a Napoli contenga eventi oltre lo sport”

    Il progetto di realizzare un palazzo dello sport e dell'intrattenimento a Napoli è inizialmente stato concepito a Roma, e si prevede che altri progetti simili seguiranno. Napoli, essendo una città di dimensioni considerevoli, affronta le sfide una alla volta, ma vi è spazio sufficiente per abbracciare iniziative di vario genere. Secondo il ministro dello Sport e delle politiche giovanili, Andrea Abodi, il palazzo dello sport rappresenta più di un semplice luogo per competizioni sportive; è...

    Camorra a Caivano, il clan Ciccarelli contro i pentiti: “…Guappi di cartone”

    Salvatore Ciccarelli fratello del boss su tik tok si scaglia contro Pasquale Cristiano e Mariano Alberto Vasapollo

    De Luca querela Fitto per diffamazione sui Fondi Coesione

    Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha annunciato di aver querelato per diffamazione il Ministro per il Sud Raffaele Fitto e alcuni organi di stampa.La querela riguarda le affermazioni rilasciate da Fitto in merito alla vicenda dei Fondi Coesione. De Luca accusa Fitto di aver diffuso "affermazioni false e calunniose" e di aver adottato "la strategia della confusione, della falsificazione, dei pretesti infiniti". Il Governatore campano sostiene che il Ministro, dopo oltre un anno...

    Sparatoria in strada a Scafati, obiettivo il pregiudicato Marcello Adini

    Il 43enne Marcello Adini è uscito dal carcere solo tre giorni fa dopo che era stato assolto per l'omicidio di Armando Faucitano

    Sparatoria a Fuorigrotta: pistoleri in azione in via delle Scuole Pie

    Nella zona di Fuorigrotta a Napoli, si è verificata una sparatoria su via delle Scuole Pie. I carabinieri del comando di Bagnoli sono intervenuti, intorno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE