Lavoro

Whirlpool Napoli, il Governo chiede all’azienda l’uso degli ammortizzatori sociali

Il ministero dello Sviluppo economico e il ministero del Lavoro hanno chiesto a Whirlpool e ai sindacati di considerare l’utilizzo degli ammortizzatori sociali dopo il 15 ottobre



todde
Foto archivio




Il ministero dello Sviluppo economico e il ministero del Lavoro hanno chiesto a Whirlpool e ai sindacati di considerare l’utilizzo degli ammortizzatori sociali dopo il 15 ottobre

Il 15 ottobre è la data in cui si chiuderà la procedura di licenziamento, per permettere così al consorzio di avere il tempo necessario per la messa a la terra e la riuscita del piano.

E’ quanto rivelano delle fonti presenti all’incontro sul sito partenopeo. L’azienda ha da parte sua confermato, secondo quanto si apprende, la fine della procedura il 15 ottobre, data gia’ prorogata dall’iniziale del 29 settembre.

Per Whirlpool comunque, come avrebbe spiegato al tavolo, “la scadenza della procedura non influisce sulla discussione relativa al trasferimento degli asset, che continua ad andare avanti continuamente e su base quotidiana”.

La ‘proroga’ al 15 ottobre della conclusione della procedura di licenziamento collettivo “è stata concordata con i sindacati ed il governo e congiuntamente si è decisa la data del 15 ottobre, che intendiamo rispettare. Le due discussioni, persone ed asset, sono separate”, avrebbe puntualizzato.

Google News

Commenti

I Commenti sono chiusi

L’oncologia Pozzuoli riceverà la certificazione di qualità di un Ente Internazionale

Notizia precedente

Campania, 32 detenuti senza fissa dimora affidati alle coop sociali

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..