Torre Annunziata, parte di ‘Villa Adele’ per donne vittime di violenza

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Comune di Torre Annunziata partecipa all’Avviso pubblico per il finanziamento di beni confiscati alla criminalità organizzata per convertire una porzione di Villa Adele a ricovero per le donne vittime di violenza

L’Amministrazione Comunale di Torre Annunziata partecipa all’Avviso Pubblico regionale a favore dei Comuni per il finanziamento di progetti di riutilizzo di beni confiscati alla criminalità organizzata.

La Giunta Municipale ha approvato nella giornata di oggi, giovedì 28 ottobre, il progetto esecutivo redatto dall’Ufficio Tecnico Comunale.

    L’Avviso Pubblico riguarda la legge regionale n. 7 del 16 aprile 2012 relativamente ad interventi per la valorizzazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Francesco Longobardi -. Il progetto prevede la rifunzionalizzazione di una porzione di “Villa Adele”, immobile sito in via Marzabotto, a centro di ricovero per le donne vittime di violenza.
    Con la proposta progettuale e le sue finalità sociali, e con l’istituzione di un presidio costante sul territorio, vogliamo contribuire concretamente ad aiutare le tantissime donne troppo spesso vittime di violenze, sia fisiche che psicologiche”.

    La spesa complessiva del progetto è pari a poco più di 113 mila euro.



    Torna alla Home


    telegram

    Sant’Antimo, va nel ristorante del fratello e chiede soldi a lui e alla madre: arrestato per estorsione

    Chiedeva continuamente soldi all'anziana madre, l'ultima volta nel ristorante gestito dal fratello: è qui che i carabinieri sono intervenuti e l'hanno arrestato per estorsione. I fatti si sono svolti a Sant'Antimo. L'uomo, un 46enne già noto alle forze dell'ordine, si era recato al ristorante del fratello, dove si trovava...

    Giovane calciatore muore colpito da un fulmine mentre è in campagna con il padre

    La vittima è Giuseppe Cacciapaglia, 17enne calciatore del Santeramo in provincia di Bari

    CRONACA NAPOLI