Napoli. Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in per la segnalazione di un furto all’interno di un esercizio commerciale.

I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati dall’addetto alla sicurezza che, oltre le barriere dei varchi di uscita del negozio, aveva fermato due uomini poiché era scattato l’allarme antitaccheggio al loro passaggio; inoltre, il vigilante ha raccontato che i due lo avevano minacciato con un coltello nel tentativo di guadagnarsi la fuga.

LEGGI ANCHE  In ricordo di Carmine Marzuillo, l’inventore della Delizia al limone
ADS

Gli operatori li hanno bloccati trovandoli in possesso di due paia di scarpe e un berretto per un valore di circa 40 euro nonché del coltello con la lama della lunghezza di 10 cm.

Aymen Samti e Souhayl Ben Hdhili, tunisini di 36 e 26 anni con precedenti di polizia e irregolari sul territorio nazionale, sono stati arrestati per tentata aggravata; infine, la merce è stata restituita all’addetto alla sicurezza.



Esperto in diritto Diplomatico e Internazionale. Lavora da oltre 30 anni nel mondo dell’editoria e della comunicazione. E' stato rappresentante degli editori locali in F.I.E.G., Amministratore di Canale 10 e Direttore Generale della Società Centro Stampa s.r.l. Attento conoscitore della realtà Casertana.

Castellammare, stop alla funivia del Faito causa vento

Notizia precedente

Trianon Viviani: Tosca e la scena di Femminile plurale

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..