Avellino, uccise 71enne a coltellate nel 2013: va in carcere a 76 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Avellino. E’ stato arrestato nella notte dai carabinieri ad Avella, in provincia di Avellino, Santolo Sorriento, oggi 76enne, che il 2 gennaio del 2013 uccise a coltellate Benito Fusco Petrillo, 71 anni. I militari hanno eseguito il provvedimento emesso dall’Ufficio esecuzioni della Corte d’Appello di Napoli in seguito alla definitiva pronuncia di condanna della Corte di Cassazione.

Sorriento, che e’ stato trasferito nel carcere di Avellino, dovra’ scontare una pena residua di sei anni e nove mesi di reclusione. All’origine dell’omicidio, decennali dissapori tra i due dovuti, secondo Sorriento, al mancato pagamento di lavori che sarebbero stati effettuati nell’abitazione della vittima negli anni successivi al terremoto del 1980.

Sorriento attese Petrillo nei pressi della filiale di un istituto di credito di Baiano e lo colpi’ con dodici coltellate mentre stava effettuando una operazione al bancomat.







LEGGI ANCHE

Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a raggiungere i tuoi obiettivi. È il momento ideale per mettere in pratica le tue idee e per concentrarti sulle tue passioni. Toro: potresti sentirti un po' confuso riguardo alle tue priorità e ai tuoi obiettivi. È importante prenderti del tempo per riflettere e per capire cosa è veramente importante per te. Gemelli: oggi potresti essere...

Camorra, 50 anni di carcere per il racket del pane ai nuovi Lo Russo di Miano

I nuovi capi del clan Lo Russo di Miano, accusati di estorsione aggravata, per il cosiddetto racket del pane hanno incassato 50 anni di carcere. Lee condanne hanno riguardato Salvatore Di Vaio, 48 anni, detto "Totore o' Cavallo",  Alessandro Festa, 24 anni, Cosimo Napoleone, 33 anni, Fabio Pecoraro, 26 anni, Giovanni Perfetto, 59 anni, detto "o' mostr ("il mostro", ndr) e Raffaele Petriccione, 25 anni, detto "Raffaele o' pazz" sono stati condannati a 7 an...

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE