Caivano, la mamma di Antonio Natale: “La camorra mi deve ridare mio figlio, vivo o morto”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Caivano.“La camorra mi deve ridare mio figlio, vivo o morto. Ho denunciato tutti, ho fatto i nomi di tutti. Non mi fermo qui“.

Lo sta ripetendo da giorni la signora Anna, la mamma di Antonio Natale, il 22enne di Caivano scomparso da circa due settimane dal parco Verde. Era entrato nel giro dei pusher del quartiere. E ora la mamma teme che il figlio sia rimasto vittima della lupa bianca. Sulla vicenda è intervenuto anche don Patriciello che chiede “Chi sa qualcosa parli”.

Il giovane 22enne di Caivano scomparso il 4 ottobre, quando dopo essere uscito con dei conoscenti, non è rientrato a casa e subito dopo, sono iniziate le sue ricerche. Due giorni fa diverse persone si sono incontrate per fare delle ricerche spontanee nei pressi dei Regi lagni, perlustrando una grande zona periferica.

    la mamma di Antonio dopo una clamorosa protesta davanti alla caserma dei carabinieri di Caivano l’altro giorno è stata ospite a la Radiazza su Radio Marte con il conduttore radiofonico Gianni Simioli. Poi in consiglio regionale della Campania, insieme con gli altri due figli per chiedere un intervento anche del consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. Il giovane 22enne di Caivano scomparso il 4 ottobre, quando dopo essere uscito con un amico non è rientrato a casa e subito dopo, sono iniziate le sue ricerche.

    Antonio Natale ha 22 anni e fino a pochi mesi fa lavorava in Germania come pizzaiolo. Dopo essere rientrato a Caivano, nel Parco Verde, ha iniziato -secondo la ricostruzione dei suoi familiari- a frequentare un giro di droga che lo ha coinvolto in diverse risse.

    Lunedì 4 ottobre il ragazzo esce e dice di andare a Napoli al negozio Gucci per comprare vestiti per fare delle compere: Dalle indagini e dalle visione delle telecamere del negozio in via Toledo si vede chiaramente Antonio fare acquisti nel negozio insieme ad un amico di nome Antonio.  Poi si è accertato che insieme con loro vi fossero anche uno zio e un cugino di Antonio. Anche i due sono scomparsi da giorni.

    La madre di Antonio, intanto, dopo aver ricevuto un messaggio strano dal figlio, inizia ad insospettirsi intorno alle 19.Dopo diverse chiamate, al cellulare non risponde e subito iniziano le ricerche. Ha presentato una denuncia di scomparsa ai carabinieri, ha chiesto aiuto alla trasmissione tv Chi L’Ha visto? E ora si teme per la sua vita.

     



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE