vendemmia special



Saltellare a piedi nudi nei tini pieni d’uva per fare il vino, la tradizione più antica e nobile che piace tanto a grandi e piccini. Tre week end con “Vendemmia special“, il nuovo evento di “Ma dove vivono i cartoni?” al via sabato 11 settembre, che si protrarrà fino al 26 del mese nella straordinaria Oasi Vivinatura di Lagosele ad Eboli.

Un evento nell’evento, lo special vendemmia infatti è inserito nel contest “Strambosco” già attivo da maggio e che si protrarrà fino ad ottobre con sempre nuove e coinvolgenti sorprese.

Per i prossimi tre sabati e domeniche, quindi, nell’Oasi naturale sul lago, con i suoi splendidi esemplari di flora e fauna, nelle giornate ancora miti di settembre si potrà provare l’entusiasmante avventura di pigiare l’uva.

Ci sarà uno spazio dedicato con tini, uva a volontà e intere famiglie, soltanto munite di abiti comodi e di voglia di divertirsi all’aria aperta senza il timore di sporcarsi, potranno impegnarsi insieme nell’impresa di riuscire in una vendemmia D.o.C.

Ma oltre ad essere motivo di incontro e divertimento, la vendemmia per i bambini ha una valenza formativa perché li avvicina alla natura e alla terra che da sempre, fin dai tempi più antichi, è stata la principale fonte di ricchezza per l’uomo sia per sostentarsi che per ritrovare se stesso.

LEGGI ANCHE  Solidarietà operaia: da Pomigliano per Fincantieri Castellammare

Ci sono state anche proposte all’attenzione del Miur di inserire la vendemmia nei curricula scolastici per la sua grande pregnanza educativa. I piccoli vignerons, infatti, oltre a divertirsi imparano valori e terminologie legate alla terra, imparano a distinguere il raspo dagli acini e sviluppano varie facoltà sensoriali.

Un modo per favorire anche l’inclusione sociale, soprattutto nelle scuole, dove queste esperienze manuale uniscono inevitabilmente a dispetto di ogni diversità. La mission, quindi, è anche pedagogica alla stregua della lezione montessoriana. “Il bosco è vivo, vivi il bosco” è, infatti, lo slogan di Strambosco che è un tour evasivo e pedagogico all’interno dell’Oasi naturalistica.

Non solo gioco, ma scoperta dei valori come il rispetto dell’ambiente, la tutela e la salvaguardia di specie che rischiano di estinguersi, il rapporto di benessere psico-fisico che si può raggiungere a contatto con la natura.

Partecipare a Strambosco, ed ora anche ai week end della vendemmia, è un’esperienza più unica che rara. I visitatori, grandi e piccini, una volta varcata la soglia dell’Oasi riceveranno un kit (che poi potranno portare a casa) che è l’occorrente per vivere l’avventura, una missione segreta in cui i loro ciceroni saranno i Rangers.


Google News

L’artista campano Patti tra i dieci finalisti del ‘Premio Paolo VI’ a Brescia

Notizia precedente

Napoli, chiesti gli arresti domiciliari il senatore Luigi Cesaro

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..