Cronaca Giudiziaria

Morta dopo un intervento di by pass gastrico: indagati 2 medici

la Procura ha chiesto il processo per 2 medici dell’ospedale Fatebenefratelli di Benevento accusati della morte di una donna di 52 anni di Sant’Agata dei Gori dopo un by pass gastrico



By pass gastrico




La Procura ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo per due medici dell’ospedale Fatebenefratelli di Benevento per la morte di una 52enne dopo un intervento di by pass gastrico.

Aveva subito un intervento per l’impianto di un by pass gastrico che avrebbe potuto permetterle di perdere peso. E invece, dopo altri tre interventi chirurgici per rimediare alle complicazioni insorte dopo il primo, Silvana B., una 52enne di Sant’Agata dei Goti, e’ morta.

I familiari hanno chiesto che la magistratura ricostruisse la catena di errori medici che l’8 febbraio scorso hanno portato alla morte della donna. Una ventina di medici e gli infermieri indagati per aver assistito Silvana B. prima nell’ospedale Fatebenefratelli di Benevento, dove ci fu il primo intervento, poi negli ospedali di Sant’Agata dei Goti e infine di Mercato San Severino, in provincia di Salerno, dove poi la donna e’ morta per il collasso di diversi organi, in seguito a diverse setticemie e a una occlusione intestinale.

La procura di Nocera Inferiore, che ha acquisito le perizie dei consulenti medico legali, ha escluso responsabilita’ a carico di 18 tra medici e infermieri, ma ha notificato l’avviso di conclusione indagini a due medici in servizio al Fatebenefratelli che per primi eseguirono l’intervento di impianto del by pass gastrico. Gli indagati avranno 20 giorni per depositare memorie difensive prima della richiesta di rinvio a giudizio per omicidio colposo.

Google News

Commenti

I Commenti sono chiusi

Rinnovo Lorenzo Insigne, il punto: “Spalletti può mediare tra ADL e giocatore”

Notizia precedente

Avvocato aggredito nel carcere di Santa Maria Capua Vetere durante colloquio con un suo cliente

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..