Oltre un mese per estradare il narcos Raffaele Imperiale

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ci vorrà almeno un mese prima che il narcos Raffaele Imperiale sia estradato dagli Emirati Arabi all’Italia.

Ma affinché ciò avvenga dovrà filare tutto liscio nelle procedure internazionali e nei rapporti tra la Procura di Napoli e i magistrati di Dubai. Il procuratore capo della Dda di Napoli, Giovanni Melillo e il suo pool di magistrati stanno lavorando dal 4 agosto (giorno della sua cattura) a tutte le pratiche di concerto con il ministero di Grazia e Giustizia.

La notizia della cattura di Raffaele Imperiale  è stata diffusa solo nel primo pomeriggio di ieri perché era stata anticipata dal sito di un giornale olandese. E’ probabile che nei prossimi giorni saranno resi noti altri particolari sull’arresto e sulle procedure di estradizione.

    raffaele imperiale

     

    Per il momento si sa solo che è stato arrestato nella sua lussuosa villa di Dubai mentre era in piscina con moglie e i 4 figli.L’accordo bilaterale con l’Italia sulle estradizioni risale a 2 anni fa e proprio basandosi su di esso il nostro ministero di Grazia e giustizia chiederà la consegna del ricercato, ma è evidente a tutti che i suoi avvocati si opporranno. La battaglia legale è appena agli inizi e promette sicuramente colpi di scena.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Dubai, la Babilonia dei miliardari italiani e dei latitanti in fuga. Niente tasse, ville faraoniche e lusso sfrenato

    Raffaele Imperiale 46 anni, nativo di Castellammare di Stabia,  era al quinto posto nell’elenco dei latitanti più pericolosi d’Italia. Considerato da tempo un protagonista di massimo livello del traffico internazionale di stupefacenti e del riciclaggio di denaro, legato a doppio filo al clan Amato-Pagano e finanziatore della faida di Scampia contro i Di Lauro, e amicizie con i più noti trafficanti mondiali, in Italia deve scontare un condanna definitiva a poco più di 5 anni di carcere per traffico internazionale di droga.






    LEGGI ANCHE

    Castellammare, accompagnava ragazzina di 11 anni al centro di riabilitazione e la violentava: arrestato 64enne

    È una di quelle storie di cui si fa fatica a raccontare, ma anche a capire. Perché chi compie atti del genere non è...

    Intimidazione alla cooperativa Succivo: Legambiente denuncia un nuovo attacco

    Legambiente Campania ha segnalato un ennesimo atto intimidatorio contro la cooperativa Terra Felix di Succivo, presidiata dalla stessa associazione. Nella notte tra mercoledì e giovedì,...

    Incidente sulla Statale sannitica: muore 24enne

    Incidente mortale sulla Statale Sannitica Nord: giovane di 24 anni perde la vita. Nella mattinata odierna, i carabinieri appartenenti alla compagnia di Caivano sono intervenuti...

    Camorra: stesa a Pianura contro la casa del boss Antonio Carillo

    Napoli. Prima l'incendio di uno scooter parcheggiato in strada e poi una stesa di avvertimento. Torna la paura, tornano gli spari in via Evangelista...

    Tre omicidi in 10 giorni, maxi blitz a Castellammare e Torre Annunziata

    Tre omicidi in 10 giorni, un fermo e un maxi blitz a Castellammare di Stabia e Torre Annunziata.E' questo il bilancio della recrudescenza di...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE