Per Locatelli cruciali i vaccini 12-18enni

Per Locatelli cruciali i vaccini 12-18enni: “Sono sicuri”. Coprire la fascia 12-18 significa “arrivare a creare le condizioni per garantire la migliore continuità possibile” per le scuole.

Per Locatelli cruciali i vaccini 12-18enni: “Sono sicuri”. Coprire la fascia 12-18 significa “arrivare a creare le condizioni per garantire la migliore continuità possibile” per le scuole.

 

“Delle vaccinazioni anti-Covid per la fascia d’età 12-18 anni dico senza esitazioni tutto il bene possibile. I profili di sicurezza del vaccino approvato in questa fascia d’età sono assolutamente rassicuranti. Coprire la fascia 12-18 anni vuol dire innanzitutto assicurare a questi ragazzi che non sviluppino le pur rare sindromi multi-infiammatorie sistemiche e qualche altra rara forma di patologia più grave legata all’infezione da Sars-CoV-2”.

studenti-scuola

Foto di repertorio

Inoltre “vuol dire ridurre la circolazione virale e garantire all’interno delle stesse classi una protezione per i compagni che, in ragione di una qualche condizione di immunodeficienza, non possono beneficiare” direttamente dell’effetto protettivo delle vaccinazioni”.

LEGGI ANCHE  Covid sotto l'1% in Italia e le vittime sono 69

Infine, significa “arrivare a creare le condizioni per garantire la migliore continuità possibile” per le scuole. Così Franco Locatelli, portavoce del Comitato tecnico scientifico (Cts) per l’emergenza coronavirus e presidente del Consiglio superiore di sanità (Css), ospite del Life Sciences Pharma & Biotech Summit organizzato da ‘Il Sole 24 Ore’.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE Covid in Campania somministrate 5.660.763 dosi di vaccino

“Sul tema dell’obbligatorietà dei vaccini mi sono fortemente espresso per l’obbligo nel personale sanitario. Per quanto riguarda quello scolastico è più complesso, credo che la strada maestra sia quella della persuasione e del convincimento”.


Di Fabio Testa

Ti potrebbe interessare..

Altro Italia