A Caserta rifiuti speciali abbandonati, sequestrato cantiere edile

SULLO STESSO ARGOMENTO

Caserta rifiuti speciali abbandonati, il controllo scattava a seguito di una segnalazione e di una denuncia scritta trasmessa agli operanti

Sequestro di un cantiere edile sito in Vairano Patenora, alla via Volturno, all’interno del quale venivano depositati e smaltiti illecitamente 20 metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi provenienti da costruzione e demolizione.

In data odierna, 20.07.2021, militari della Stazione Carabinieri Forestale di Vairano Patenora, unitamente ai Carabinieri della Stazione territoriale di Vairano Scalo, hanno dato esecuzione all’Ordinanza di Convalida di Sequestro Preventivo disposta dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di S. Maria Capua Vetere, di un cantiere sito in Vairano Patenora (CE) alla Via Volturno, in cui erano in corso lavori edili attinenti la realizzazione di un fabbricato ad uso commerciale.



    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Rifiuti speciali depositati nel terreno: sequestrate tre aziende in Campania

    Il controllo scattava a seguito di una segnalazione e di una denuncia scritta trasmessa agli operanti, comunicazioni che mettevano in evidenza gravi irregolarità inerenti la normativa sui rifiuti, perpetrate all’interno del sito ove erano in corso di svolgimento lavori edili.

    Ed infatti, all’interno di detto cantiere, durante le attività di sopralluogo, i militari verificavano lo smaltimento illecito di circa 20 metri cubi di rifiuti speciali, provenienti da costruzione e demolizione, costituiti da: pezzi di laterizi, blocchetti in tufo, pezzi di cemento, pezzi di asfalto, piastrelle, pezzi in ferro, materiale edile in pvc e pezzi di legno. Rifiuti in parte già utilizzati come riempimento tra le fondazioni in cemento armato della struttura da realizzare, ed in parte ivi depositati in attesa del loro illegale utilizzo.

    Il sequestro veniva operato dai militari a carico del proprietario dell’appezzamento di terreno in cui erano in corso di svolgimento le opere edilizie, tale D. A. F., un uomo di 46 anni originario di Caserta ma residente in Vairano Patenora, deferito all’A.G. di Santa Maria C.V. in quanto, nel realizzare un fabbricato commerciale, aveva depositato e smaltito in maniera illecita i sopradescritti rifiuti in violazione a quanto previsto dalla normativa ambientale (art. 256 comma 1 del D. Lgs 152/2006).


    Torna alla Home


    Nino Simeone, consigliere comunale di Napoli e presidente della commissione infrastrutture, ha dichiarato durante la trasmissione "Si Gonfia la Rete" su Radio Crc: "Attualmente stiamo discutendo con De Laurentiis e il ministro delle infrastrutture riguardo ai progetti per gli Europei". "Il Comune di Napoli desidera riqualificare lo stadio Maradona, mentre...
    Il Comitato Arbitrale Uefa ha ufficializzato la lista degli arbitri selezionati per dirigere le 51 partite di EURO 2024. Tra di essi spiccano i nomi di Marco Guida e Daniele Orsato, che rappresenteranno l'Italia nel prestigioso evento calcistico. La lista completa degli arbitri include professionisti provenienti da diverse nazioni...
    Il suo ultimo lavoro riflette la dualità dell’uomo nella società moderna, attraverso la figura del clown, e quanto siamo estranei a noi stessi. La figura a metà di un clown che si completa soltanto riflettendo la propria immagine in uno specchio, porta ad esplorare la dualità che è insita nell’uomo,...
    Un'importante scoperta archeologica ha svelato il mistero del luogo di sepoltura del filosofo greco Platone. Grazie all'analisi approfondita di un papiro di Ercolano carbonizzato, gli studiosi hanno individuato la tomba di Platone nel giardino a lui riservato all'interno dell'Academia di Atene, vicino al Museion, il sacello sacro alle Muse. La...

    IN PRIMO PIANO