Alla Jabil nuovi assunti: accuse dei sindacati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Modalità lettura

Alla Jabil nuovi assunti, pesanti accuse da parte dei sindacati

Scambio incrociato di accuse tra i sindacati dei metalmeccanici e la societa’ sarda Orefice Generators sulla questione del reimpiego dei lavoratori che Orefice ha assunto nei mesi scorsi dalla multinazionale dell’elettronica Jabil, che ha sede a Marcianise ed e’ in crisi produttiva, tanto da licenziare in due anni 220 dipendenti.

Da mesi i sindacati accusano l’azienda cagliaritana di aver assunto 23 lavoratori da Jabil, prendendo migliaia di euro dalla stessa multinazionale americana per ogni addetto assorbito, ma senza avviare concretamente il progetto di reindustrializzazione e rilancio dei lavoratori ex Jabil; per reimpiegare questi ultimi, Orefice ha aperto uno stabilimento nell’area industriale di Pascarola, comune di Caivano, a pochi chilometri dal sito della Jabil, “allo stato gia’ dismesso” dicono i sindacati.



    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Jabil: accordo sindacati-azienda, proroga di sei mesi della Cig

    “Nonostante l’impegno assunto dalla Orefice Generators di impiegare i lavoratori gia’ in forza alla Jabil – scrivono in una nota congiunta le segreterie casertane di Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uilm e Failm – nessuna attivita’ di produzione di generatori e’ stata dalla stessa mai avviata. Precisamente, al netto di qualche giorno di corso di formazione, ai lavoratori, dalla data di collocazione di inizio della prestazione lavorativa, il 22 giugno 2020, non e’ stato mai consentito di svolgere la programmata attivita’ lavorativa”.

    “Tutti i lavoratori interessati, infatti, sono stati unilateralmente posti, prima, in ferie e, poi, in cassa integrazione. Il Ministero per lo Sviluppo Economico ci convochi per risolvere la grave situazione” scrivono i rappresentanti dei lavoratori, che domani saranno in presidio a Napoli davanti a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione, per denunciare il comportamento, a loro dire sbagliato e irrispettoso delle istituzioni e dei lavoratori, di multinazionali come Whirlpool e Jabil.


    Torna alla Home


    Si è spento a Roma all'età di 88 anni Italo Ormanni, magistrato di lungo corso e figura di grande spessore culturale. Noto al grande pubblico per la sua partecipazione al programma televisivo "Forum", Ormanni ha dedicato la sua vita alla lotta contro la criminalità e alla valorizzazione del patrimonio...
    Nessun '6' né '5+1' all'estrazione del Superenalotto di oggi. Centrato un '5' che vince 129.050,31 euro. Il jackpot per il prossimo concorso sale 92.800.000 euro. Questa la combinazione vincente del concorso di oggi del Superenalotto: 9, 18, 65, 70, 75, 87. Numero Jolly: 53. Numero SuperStar: 81. Queste le quote del...
    Secondo quanto emerso da un incontro in Prefettura a Bologna, serviranno circa tre mesi per svuotare l'acqua dalla centrale idroelettrica di Bargi sul lago di Suviana, situata nell'Appennino tosco-emiliano. Il prefetto Attilio Visconti ha dichiarato che, se tutto procede come previsto, lo svuotamento potrebbe avvenire entro la fine di luglio,...
    Eseguito dal prof. Giovanni Muto, medico campano, si tratta della prima cistectomia radicale in paziente mono-rene, con asportazione del tumore per via vaginale, mediante il robot Hugo A Maria Pia Hospital di Torino è stato eseguito un intervento di chirurgia robotica senza precedenti. Per la prima volta al mondo è...

    IN PRIMO PIANO